Lo sciroppo d’acero scade? Ecco la verità

Lo sciroppo d’acero è un liquido zuccherino che si produce dalla lavorazione della linfa di due differenti piante: l’acero da zucchero e l’acero nero. Per ottenere 1 litro di sciroppo d’acero è necessario far bollire 40 litri di linfa, lo sciroppo in seguito viene filtrato ottenendo così diverse gradazioni: la gradazione A è quella dal colore ambrato e dal sapore più delicato, ed è quella che troviamo in Italia negli scaffali del supermercato; poi c’è la gradazione B dal sapore più intenso e, infine, la gradazione C che risulta più intensa sia nel gusto sia nel colore che appare decisamente più scuro. Lo sciroppo d’acero è ampiamente utilizzato in quanto risulta meno calorico rispetto ad altri tipi di dolcificanti naturali. Possiede 250 calorie per 100 grammi contro le 392 calorie dello zucchero classico.

Proprietà benefiche

Antiossidante: aiuta a contrastare gli effetti patogeni dei radicali liberi, rallentando l’invecchiamento cellulare.

Aiuta stomaco e intestino: riesce a proteggere lo stomaco e ha un moderato effetto lassativo che può rivelarsi utile in caso di stitichezza.

Stimola la diuresi: grazie all’elevato contenuto di potassio e alle sue proprietà drenanti, aiuta a eliminare il gonfiore e i liquidi in eccesso, cosa che risulta utile in caso di cellulite, intestino pigro e ritenzione idrica. Inoltre, sempre grazie all’azione del potassio, riesce a tenere sotto controllo la pressione sanguigna.

Dona energia: come tutti gli zuccheri, anche lo sciroppo d’acero, svolge un’azione importantissima perché è capace di conferire energia al cervello, che si nutre principalmente di zuccheri, e quindi dal cervello a tutto l’organismo.

Rimedio naturale contro la tosse: per combattere la tosse secca, lo sciroppo d’acero può rivelarsi veramente utile, basta mangiarne un cucchiaio per notare subito i miglioramenti e l’effetto balsamico sulla propria gola.

Utilizzato nelle diete dimagranti: dal momento che si tratta di uno zucchero ipocalorico è molto utilizzato nelle diete dimagranti anche perché, come dicevamo, possiede delle buone proprietà depurative e diuretiche.

Valori nutrizionali

I valori si riferiscono a 100 grammi di prodotto:

Calorie 260 
Grassi 0,1 g
Acidi grassi saturi 0 g
Acidi grassi polinsaturi 0 g
Acidi grassi monoinsaturi 0 g
Colesterolo 0 mg
Sodio 12 mg
Potassio 212 mg
Carboidrati 67 g
Fibra alimentare 0 g
Proteine 0 g
Vitamina A 0  – Vitamina C 0 mg
Calcio 102 mg – Ferro 0,1 mg
Vitamina D 0 – Vitamina B6 0 mg
Vitamina B12 0 mg – Magnesio 21 mg

Dove acquistarlo e quanto costa

Lo sciroppo d’acero si può acquistare nei supermercati, nelle erboristerie, nei negozi bio e online. Vi consigliamo di acquistare lo sciroppo d’acero biologico perché risulta di qualità decisamente superiore e perché è 100% naturale, senza additivi e conservanti aggiunti.

I costi variano dai 3 ai 10 euro e le confezioni sono di almeno 250 ml, fino ad arrivare a quelle da un litro.

Controindicazioni

Lo sciroppo d’acero, come tutti gli zuccheri, è controindicato in caso di diabete o comunque può essere usato solo in piccole dosi che devono essere stabilite dal medico. Inoltre, lo sciroppo d’acero potrebbe causare una reazione allergica nei soggetti sensibili.

Conservazione

Lo sciroppo d’acero si usa principalmente come dolcificante per le nostre bevande, soprattutto latte e tè. Tuttavia, in Canada e negli Stati Uniti è il condimento più utilizzato per guarnire i pancakes, ma anche per la preparazione di dolci, biscotti, torte e dessert. Per sostituire lo zucchero con lo sciroppo d’acero nelle vostre ricette dovete calcolare che per 100 grammi di zucchero dovete utilizzare 75 grammi di sciroppo d’acero. Se invece volete sostituire il miele con lo sciroppo d’acero, le quantità rimangono le stesse perché la consistenza dei due prodotti risulta molto simile. Per quanto riguarda la conservazione dello sciroppo d’acero, una volta aperta la confezione va conservata in frigorifero. 

Lo sciroppo d’acero è un prodotto che non ha scadenza e, se volete tenerlo più a lungo, potete anche congelarlo utilizzando le vaschette per creare i cubetti di ghiaccio. In questo modo avrete dei cubetti di sciroppo d’acero da utilizzare in ogni evenienza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *