Le banane fanno bene al fegato? La risposta è incredibile

Le banane sono responsabili di numerosi effetti benefici per il nostro organismo, tuttavia diverse persone si chiedono se mangiare questo frutto possa, a lungo andare, danneggiare il fegato. In questo articolo risponderemo al quesito cercando di fornire una spiegazione semplice ed esaustiva.

Come si ammala il fegato

Il fegato è uno degli organi più particolari ed importanti del nostro organismo, perchè svolge funzioni essenziali come quella di sintetizzare le proteine, di regolare il colesterolo e fungere da deposito per alcune sostanze come il ferro o le vitamine.

Avere problemi al fegato può compromettere la qualità della nostra vita non c’è l’aspettativa di vita stessa. Ma cerchiamo di capire come e perché il fegato possa ammalarsi.

Il fegato viene letteralmente distrutto dalla cirrosi epatica, malattia degenerativa che impedisce all’organo di eseguire le sue funzioni vitali. Poi esistono altri disturbi, sicuramente meno gravi, ma che possono compromettere la corretta funzionalità del nostro fegato.  Ad esempio, quando le tossine sono presenti in quantità eccessiva, l’organo non riesce a disintossicarsi e l’interno organismo ne risente, risultando affaticato. Per superare questo problema bisogna seguire un’alimentazione ricca di sostanze antiossidanti eliminando cibi ricchi di grassi e zuccheri.

Il disturbo del “fegato grasso” è invece dovuto all’obesità e il sovrappeso ed anche in questo caso bisogna ricorrere alla giusta alimentazione.

Sintomi di malore al fegato

Il fegato spesso si ammala in modo asintomatico. Questo significa che non sempre se avete disturbi al fegato starete male o avrete qualche sintomo in particolare. Tuttavia, mettendo insieme una serie di fattori si può iniziare a dedurre che quest’organo si stia ammalando. Se improvvisamente cominciate a soffrire di mal di testa, senso di stanchezza, difficoltà nel digerire, i capelli diventano opachi o iniziano a cadere, le unghie diventano fragili, allora vuol dire che il fegato sta soffrendo di qualche disturbo o patologia.

Banane e problemi al fegato: ecco la verità

I frutti più indicati per assicurare il benessere del nostro fegato sono: mirtilli, more, fragole, lamponi, prugne, arance, pompelmi rosa, melone, mele e pere. Perché? Perché sono tipologie di frutti altamente ricchi di antiossidanti. Le banane, purtroppo, non rientrano tra questi frutti ma questo non significa che mangiare banane possa darvi problemi al fegato  perché non esiste frutta che può danneggiare quest’organo.

In conclusione si può affermare, con molta sicurezza, che le banane sono un frutto innocuo per il nostro fegato quindi possiamo mangiarle come no. Gli amanti di questo gustoso e benefico frutto possono stare tranquilli e continuare a consumarlo anche ogni giorno purché nelle quantità giuste.

Curiosità

Il frutto proibito era una banana?

Molti sostengono che il frutto proibito consumato da Adamo ed Eva nel Giardino dell’Eden fosse una mela. Altri pensano ad un fico o ad un melograno. E poi c’è la leggenda che quel frutto possa essere stata una banana. Un botanico del 1700, il famoso Carlo Linneo, sosteneva che l’altezza e la grandezza delle foglie del banano fossero più verosimili rispetto ad altre tipologie di foglie rispetto a quanto narrato dall’episodio bliblico.

Un’altra divertente curiosità riguarda l’esistenza di un vero e proprio museo dedicato alle banane.

Questo museo si trovava in California e comprendeva 17.000 opere fatte a mano con delle banane. Infatti è rientrato nel Guinness dei Primati come la “più grande collezione dedicata ad un frutto”. Per esempio, era possibile trovare: lampade di banane, ciotole di banane, gioielli di banane e altri oggetti. Tuttavia, parliamo al passato perchè il museo delle banane  è stato venduto nel 2010.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *