Coronavirus: gli smartphone Android non si fermano. Nei prossimi giorni nuove presentazioni

0
52
presentazioni android

La vicenda coronavirus sta colpendo un po tutti anche se al momento i maggiori produttori di smartphone al mondo stanno continuando con le presentazioni dei nuovi modelli. Facciamo il punto della situazione su quanto sta avvenendo in questi giorni nel settore dei dispositivi mobili.

Una delle aziende più attive è sicuramente Samsung che questa settimana ha presentato due nuovi modelli: il Galaxy M21 e il Galaxy A41. Il primo è stato presentato in India e arriverà sul mercato il prossimo 23 marzo al costo di 159€, mentre il secondo è un dispositivo di fascia bassa presentato in Giappone. Il prezzo non è stato ancora svelato ma dovrebbe fare il suo esordio sul mercato globale a partire dal mese di giugno.

Negli ultimi giorni è trapelata anche una foto ritraente una versione speciale del Galaxy S20+ 5G Olympic Games Athlete Edition. Si tratta di una versione dedicata ai giochi olimpici di Tokyo 2020. 

Molto attiva nei giorni scorsi anche la Nokia che ha svelato ben 4 smartphone: Nokia 8.3 5G, Nokia 5.3, Nokia 1.3 e Nokia 5310.

Smartphone Android: gli eventi di presentazione dei prossimi giorni

I prossimi giorni saranno fitti di presentazioni interessanti. Si partirà lunedì 23 marzo con con l’evento dedicato al nuovo Xiaomi Redmi Note 9S. Il 24 marzo ci sarà invece la presentazione ufficiale in Italia della serie Realme 6. Sempre Realme il 26 svelerà una nuova serie di smartphone molto attesa chiamata Narzo. L’annuncio è stato dato sull’account ufficiale Twitter.

Il 26 marzo è una data molto attesa sopratutto per l’evento di annuncio della gamma Huawei P40 e dello smartwatch Watch GT 2. Il P40 Lite è già stato svelato, resta alta l’attesa per il top di gamma dell’azienda cinese. Si tratta della prima serie di smartphone Huawei senza i prodotti Google installati dopo le restrizioni imposte dal governo americano.

Il 27 marzo farà il suo debutto in Europa anche la gamma Xiaomi Mi 10 (già annunciata all’estero).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here