L’uva aiuta la stitichezza? Attenzione alla risposta

0
43

L’uva è il frutto della vite. L’uva si trova raggruppata nei grappoli della vite. Gli acini d’uva, invece, sono come delle bacche che possono avere dimensioni e colorazioni differenti a seconda della loro varietà. Come tutti sappiamo, l’uva è un frutto tipico dell’autunno.

Per cosa è utilizzata l’uva?

L’uva viene utilizzata prevalentemente per la creazione del vino, in questo caso si parla, nello specifico, di uva da vino, ma è anche un frutto molto apprezzato da consumare in modo a sé stante. L’uva consumata fresca, detta uva da tavola, si distingue dall’uva da vino perché presentano caratteristiche diverse. L’uva da tavola ha la buccia più sottile rispetto all’uva da vino. Un’altra differenza si trova nella polpa, nell’uva da tavola è soda e compatta, mentre quella dell’uva da vino è più tenera e succosa. Un’altra differenza si trova nel gusto. L’uva da tavola è più dolce e zuccherata di quella da vino.

L’uva può anche essere consumata secca, come nel caso dell’uva passa, molto apprezzata in cucina per alcune preparazioni sia dolci che salate. Un altro prodotto che si ottiene dall’uva è il succo che costituisce una bevanda non alcolica, e, infine, dai semi si può estrarre un olio, noto come l’olio di vinaccioli.

Effetti benefici

Nonostante non sia apprezzata da molti, la buccia dell’uva è ricca di flavonoidi, che sono un insieme di composti organici dall’elevato potere antiossidante, il che significa che prevengono l’invecchiamento cellulare.

Ha proprietà anti-cancro. Studi recenti riguardanti l’uva hanno segnalato che questo frutto, consumato con moderazione, possa svolgere un’azione preventiva nei confronti del cancro al seno, data l’abbondanza di antiossidanti e altre sostanze chimiche presenti in queste bacche.

Svolge un’azione benefica nei confronti di malattie cardiache, dato che aumenta i livelli di ossido nitrico in circolo nel sangue, impedendo la formazione di coaguli. Contrastano il colesterolo definito “cattivo”, il quale non potrà facilmente ostruire le arterie. Dunque svolge anche un’azione benefica sul colesterolo.

Il succo d’uva, consumato al mattino, è utilizzato anche per combattere l’emicrania.

Utile per chi soffre di disturbi renali. Dato che il costituente principale di questo frutto è l’acqua, permette di aumentare la produzione di urina, eliminando così l’acido urico presente nel corpo. Dunque svolge un effetto drenate e depurativo.

In persone affette da anemia, il consumo di uva è consigliato in quanto è un frutto ricco di ferro, minerale indispensabile per il corpo. Serve a prevenire l’affaticamento.

L’uva è consigliata a chi soffre di stitichezza?

La risposta è si. L’uva è un frutto che rientra nella categoria di alimenti definiti lassativi. L’uva è consigliata per curare ed eliminare la stitichezza. E’ un frutto considerato lassativo per la presenza di molti acidi organici, sia nella polpa che nella buccia, oltre allo zucchero e alla cellulosa. Contribuisce a tonificare i muscoli dell’intestino e dello stomaco. Inoltre, l’uva è ricca in fibre insolubili e quindi contribuendo la regolarità intestinale.

Controindicazioni

L’uva non è priva di effetti indesiderati, specialmente se consumata con elevata frequenza. Infatti il suo consumo è sconsigliato ai soggetti che soffrono di ulcera gastrica, diabete e colite. Si consiglia di consumare  uva e derivati con moderazione.

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here