Houseparty: “Un milione di sterline a chi smaschera il falso attacco hacker contro di noi”

0
111

Houseparty,una delle piattaforme più utilizzate che consentono le chat di gruppo tramite app, offre un milione di sterline a chi contribuisca a smascherare un falso attacco hacker di cui sarebbe vittima. Infatti l’azienda, da un pò di tempo, sostiene di essere oggetto di una campagna diffamatoria, tramite voci che si sono diffuse online secondo le quali scaricare l’app, a causa del cyber attacco ricevuto, potrebbe portare a danneggiare altri servizi come spotify e netflix. Lo spandersi di queste voci, ha portati milioni di utenti a cancellare l’app per paura di conseguenze sui propri smartphone o computer.

Ecco le affermazioni circolate in rete ma la società è pronta a battersi per negare il tutto:

“Per chi avesse utilizzato Houseparty per le videochiamate mi stanno dicendo che rubano i dati per finalità illecite, per cui bisogna cancellare l’account dalle impostazioni. Condividi”: questo il testo del messaggio della catena.” 

L’invito di questo messaggio è quello di eliminare la piattaforma da propri dispositivi per evitare di essere hackerati.

Houseparty: "Un milione di sterline a chi smaschera il falso attacco hacker contro di noi"

Da quando è scoppiata l’emergenza COVID-19, la piattaforma Houseparty, da 130.00 download a settimana a 2 milioni a settimana a metà marzo.

La società ha affermato su Twitter che, attualmente sta indagando secondo cui le voci su un attacco hacker,sarebbero state diffuse nell’ambito di una campagna commerciale a pagamento volta a danneggiare Houseparty. Adesso la società sta offrendo una taglia di 1 milione di dollari al primo individuo che riesca a fornire prova di tale campagna a [email protected] 

Da inizio settimana circa, alcuni utenti, hanno cominciato a pubblicare su Twitter schermate sulle quali si afferma di aver trovato bloccate le proprie applicazioni, tra cui Netflix, Spotify e persino i conti bancari. In realtà l’app non accede alle app di terze parti ma richiede solo l’accesso ai contatti e alle connessioni dell’utente su Facebook e Snapchat. Successivamente  ha affermato un portavoce di Epic Games, la società di giochi online, che produce anche Fortnite,che ha acquistato Houseparty nel 2019, che non ci sono prove e su questo e tutti gli account rispetterebbero gli standard di sicurezza necessari ad ogni utente.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here