Quanti datteri mangiare al giorno? Ecco la risposta

I datteri sono il frutto omonimo della palma da datteri, che cresce in Paesi caldi come l’Africa Mediterranea e l’Asia occidentale. Nonostante le loro origini i datteri sono ormai diffusi in tutta Europa e in Italia soprattutto. Si tratta di frutti che sono ricchi di grandiose proprietà benefiche. Inoltre, studi scientifici hanno messo in luce l’estrema bontà del nutrirsi di datteri, la dose raccomandata dagli esperti è quella di 3 datteri al giorno, tutti i giorni.

Datteri, proprietà nutritive

I datteri sono ricchi di vitamine, minerali e fibre. Per esempio, questo frutto contiene numerosi minerali tra cui:

  • il calcio
  • lo zolfo
  • il ferro
  • il sodio
  • lo zinco
  • il potassio
  • il fosforo
  • il manganese
  • il rame
  • il magnesio
  • il selenio

 

oltre a importanti vitamine come la vitamina B1, B2 e B6, la vitamina A e la vitamina K. Il dattero è un  frutto dal sapore particolarmente dolce e succulento, costituito al 70% da zuccheri buoni, come il fruttosio. Tra il 20 ed il 30% di questo frutto, è costituito da acqua, inoltre nei datteri possiamo trovare fino al 2,7% di proteine e fino allo 0,60% di grassi.

Numerosi sono i vantaggi del consumare datteri tutti i giorni. Tre datteri al giorno infatti sembrano la dose giusta per combattere la stitichezza, i disturbi intestinali e altri problemi cardiaci. Ovviamente, possono esserci alcune controindicazioni, infatti può capitare che le sostanza contenute all’interno del dattero scatenino una reazione allergica nei soggetti particolarmente predisposti o anche una semplice intolleranza alimentare. In alcuni casi è possibile che i datteri siano difficili da digerire per via della grande quantità di fibre di cui sono costituiti.

Consigliamo quindi di consultare sempre il parere del vostro medico di fiducia prima di consumare abitualmente e, in particolar modo,  costantemente i datteri nella propria dieta, sarebbe consigliato, infatti, soprattutto per evitare problemi nei soggetti intolleranti a qualche sostanza contenuta in questi frutti. Inoltre, i benefici che i datteri danno e di cui abbiamo parlato prima, potrebbero essere annullati o addirittura ribaltati se si esagera con le quantità, per cui non superatela dose giornaliera raccomandata di 3 datteri al giorno!

I datteri aiutano le ossa, ma soprattutto l’intestino

La straordinaria quantità di minerali benefici presenti nei datteri lo rendono un frutto perfetto anche per rafforzare le ossa e prevenire o curare malattie tipiche delle nostra ossa, come l’osteoporosi. In effetti la presenza nei datteri di selenio, manganese, rame e magnesio, rendono il frutto un toccasana per la salute, e per aumentare le difese del sistema immunitario stesso. Infine, sottolineiamo come gli effetti veramente evidenti ed efficaci di un costante consumo di datteri si abbiano soprattutto sul nostro intestino. I datteri curano e prevengono diversi disturbi intestinali. L’assunzione costante di datteri aiuta a prevenire la crescita degli organismi patogeni come parassiti, virus, funghi e batteri che potrebbero attaccare il nostro intestino. Al contrario, i datteri sembra proprio che siano in grado di stimolare la crescita e la produzione di quei batteri che popolano la flora intestinale e che sono non utili, ma utilissimi per il benessere non solo dell’intestino ma dell’intero organismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *