Mangiare due hamburger al giorno: ecco cosa può accadere

In questo articolo cercheremo di rispondere a diversi interrogativi sul mangiare hamburger tutti i giorni, specialmente due hamburger due volte al giorno.

Allora, innanzitutto, chi mangia hamburger deve fare prestare attenzione alla cottura di questo alimento. Se l’hamburger viene cotta troppo poco e quindi viene mangiata a sangue, il rischio che si può correre è quello di contrarre gravi infezioni provocate da un batterio, solitamente presente nelle feci, chiamato Escherichia coli. Questo batterio causa violenti scariche di diarrea emorragica che causano uno scombussolamento degli elettroliti e forte disidratazione e può essere fatale nei confronti di soggetti deboli come bambini e anziani. Altri batteri che possono essere contenuti negli hamburger sono quelli che appartengono al genere Salmonella, questo batterio causa vomito, diarrea e forte disidratazione.

Mangiare hamburger può causare il cancro al pari delle sigarette?

Sembra assurdo, ma purtroppo è proprio così. A dirlo è l’Organizzazione mondiale della Sanità che inserisce i prodotti confezionati di carne rossa nella lista di sostanze cancerogene, insieme a fumo, arsenico, alcol e amianto. Oltre all’hamburger, in questa lista ci sono anche salsicce e bacon che potrebbero causare il cancro al pari delle sigarette. Attraverso diversi studi hanno è stato scoperto che sono proprio i processi di lavorazione e conservazioni della carne che aumentano la possibilità di danneggiare la salute umana. Alcuni anni fa, inoltre, un grande studio analisi pubblicato dall’Harvard School for Public Health ha rilevato un aumento di rischio di infarto e diabete in chi consuma carne rossa lavorata.

Come cuocere gli hamburger per evitare danni alla salute?

Come abbiamo già detto, la carne utilizzata per gli hamburger, è costituita da carni provenienti da diversi tagli o, addirittura, da diversi tipi di animali. Per evitare di ingerire, insieme alla carne, grandi quantità di batteri, è necessario cuocere gli hamburger fino alla scomparsa di ogni traccia di sangue specialmente nella zona centrale. Tuttavia, solo questo accorgimento non basta, per essere sicuri al cento per cento della scomparsa dei batteri il modo migliore è quello di misurare con un termometro da cucina la temperatura interna della carne che dovrà raggiungere 72°C. A questa alta temperatura tutti i batteri vengono uccisi.

Abbiamo capito che mangiare due hamburger al giorno, tutti i giorni, espone al rischio di ammalarsi cancro. Le carni rosse tipiche del bovino sono infatti un alimento a rischio cancro. Questo succede solo se il loro consumo viene perpetuato nel tempo e nel mangiare quantità eccessivamente

Perché gli hamburger vanno mangiati caldi?

Gli hamburger vanno mangiati caldi perchè non solo sono più gustosi, ma attraverso la cottura, come abbiamo visto, abbiamo la certezza di distruggere i batteri. La cottura della carne di un hamburger deve essere effettuata a fiamma bassa in modo che la carne cuocia  in modo lento e uniforme e il calore penetri al centro. L’hamburger al sangue è poco salutare come abbiamo visto. Inoltre, se la vostra hamburger ha un colorito scuro questo non significa che sia andata a male, ma significa soltanto che la carne tritata, rispetto a un taglio intero, scurisce più velocemente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *