Mangiare peperoni crudi: attenzione, ecco cosa accade

I peperoni sono ortaggi molto apprezzati e, per questo, molto diffusi sulle nostre tavole. Forse perché sono estremamente colorati e abbelliscono con la loro presenza le nostre portate oppure semplicemente perchè sono assolutamente deliziosi.

Inoltre, si abbinano perfettamente a tantissime pietanze e possono anche essere mangiati da soli. Vanno bene come contorno, ma anche come secondo, come antipasto o anche per condire la pasta con il loro sugo. Possono essere cucinati in diversi modi: fritti, a forno, alla griglia, bolliti…  Prima di prepararli bisogna sempre lavarli attentamente, magari con l’amuchina, una volta puliti vanno poi cotti come meglio si crede.

Ci sono tuttavia persone che preferiscono consumarli crudi. Cosa succede in tal caso?

Forse non lo sapevate ma, secondo il parere degli esperti, consumare peperoni crudi è una scelta di gran lunga preferibile rispetto a quella di mangiarli cotti. Perchè? Beh, la risposta è semplice: quando i peperoni sono crudi mantengono inalterate tutte le loro proprietà che, invece, quando vengono cotti sono in parte distrutte.

Inoltre, i peperoni crudi sono maggiormente digeribili rispetto ai peperoni cotti, soprattutto nella varietà rossa. I peperoni rossi hanno un alto quantitativo di vitamina C e stimolano la produzione dei succhi gastrici, utili a facilitare la digestione.

Se vogliamo consumare peperoni crudi è poi di fondamentale importanza lavarli bene sotto un getto di acqua fredda corrente, per eliminare tutti i batteri e le impurità.

Le proprietà dei peperoni

I peperoni hanno proprietà diuretiche e depurative. Sono alimenti perfetti per contrastare la ritenzione idrica, grazie al contenuto di acqua e fibre presenti al loro interno, e grazie agli antiossidanti che contengono combattono i radicali liberi, che sono i responsabili dell’invecchiamento cutaneo. Un altro buon motivo per consumarli è quello che i peperoni sono poco calorici e donano grande energia al nostro organismo. DI conseguenza sono particolarmente indicati nelle diete ipocaloriche perché aiutano il dimagrimento.

I peperoni sono ricchi di acqua, fibre, vitamine A, B, C ed E, sali minerali come potassio, calcio, ferro e magnesio, tutti elementi che favoriscono il benessere generale del nostro organismo. I peperoni sono anche utili per il cervello perchè contengono la luteolina, che rallenta l’invecchiamento dei neuroni e migliorano le capacità mnemoniche, facilitando la concentrazione e favorendo il buonumore. Inoltre abbassano i livelli di colesterolo e grazie all’elevata quantità di acqua e fibre aiutano la motilità intestinale prevenendo episodi di stitichezza.I peperoni sono importanti anche per gli occhi, perchè possiedono i carotenoidi, che contrastano le malattie degenerative oculari come il glaucoma o la cataratta. Ottimi anche per il rafforzamento delle ossa e la formazione dei muscoli grazie alla presenza di sali minerali e per finire prevengono le fastidiose smagliature, vere nemiche soprattutto delle donne.

Una buona abitudine, nel caso di peperoni sia cotti che crudi, è quella di eliminare la “pelle” dei peperoni. Questa, infatti, è ricca di cellulosa, fibra difficile da metabolizzare per i succhi gastrici, che quindi disturba la digestione.

La cucina italiana permette di sperimentare diverse varietà di ricette con i peperoni, che sono ampiamente consigliati anche dalla dieta mediterranea. I peperoni possono essere mangiati all’interno di una frittata con le uova, oppure si può realizzare una caponata di peperoni, una peperonata con patate fritte e salsa, oppure per una ricetta più light possono venire sbollentati (senza pelle, ovviamente) e conditi con pomodoro, cipolla, sedano.

Buon divertimento!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *