Carenza di magnesio: ecco cosa mangiare per risolvere subito

Se ultimamente avete difficoltà ad addormentarvi, vi sentite sempre stanchi, fiacchi, avete sbalzi di umore, le vostre unghie si sfaldano e i capelli cadono sempre più spesso… Tranquilli, non è nulla di preoccupante semplicemente potreste avere una di carenza di magnesio.

Infatti, se i vostri livelli di magnesio nel sangue scendono al di sotto di una soglia minima, il vostro corpo inizierà a manifestare alcuni di questi sintomi.

Avere una carenza di magnesio può essere una condizione tipica di un’alimentazione irregolare e poco bilanciata e, purtroppo, negli ultimi anni sta diventando una condizione sempre più diffusa. Al pari di un’alimentazione scorretta, a giocare un ruolo importante nel male assorbimento di magnesio è lo stress. Quindi, se cominciate a soffrire improvvisamente di ansia, sbalzi di umore, insonnia, nervosismo, irritabilità e crampi muscolari prestate attenzione perché questi sono soltanto dei segnali che il vostro corpo vi invia per farvi capire che c’è qualcosa che non va.

Cosa bisogna fare allora? Innanzitutto curare l’alimentazione perché è vero il detto “siamo quello che mangiamo” e poi bisogna ricorrere a delle tecniche per allontanare lo stress, tecniche che sono diverse per ciascuno di noi.

Per qualcuno può essere rilassante praticare dello yoga, pilates, attività fisica di qualsiasi tipo; per altri può essere rilassante dipingere, ascoltare musica, leggere un libro, prendersi cura del proprio corpo, partendo dalla cura della pelle a quella dei capelli.

Alimenti ricchi di magnesio. Ecco cosa mettere in tavola

  • Cavolo, cavolfiore, broccolo, verza e in genere tutte le verdure a foglia verde sono ricche di magnesio. Prestate, tuttavia, attenzione alla cottura: deve essere rapida e delicata in modo da mantenere intatte le proprietà nutrizionali;
  • cioccolato fondente e cacao sono anch’essi alimenti ricchi di magnesio e, tra l’altro, pure buoni.
  • lenticchie e fagioli sono ricchi di magnesio ed è consigliabile consumarli almeno tre volte alla settimana per vedere i risultati sperati.
  • frutta secca, specialmente mandorle e anacardi grazie all’alto contenuto di magnesio, possono aiutare a ristabilire l’equilibrio organico in caso di stress;
  • cereali integrali come il riso integrale, la crusca e le farine non raffinate sono fonti considerevoli di magnesio;
  • frutta come pere, arance, mele, prugne e soprattutto banane. Le banane infatti sono ricche di magnesio e sono considerate un integratore naturale di sali minerali.

In conclusione, per far fronte alla carenza di magnesio, è necessario prestare molta attenzione ai cibi che consumiamo e curare, quindi, la nostra alimentazione giorno dopo giorno con determinazione e costanza. Evitate di assumere integrato alimentari a base di magnesio, sarebbe soltanto uno spreco di soldi; tutto il magnesio di cui abbiamo bisogno è presente nel cibo. Assumete integratori a base di magnesio solo nel caso in cui i vostri livelli sono troppo bassi per rialzarsi in breve termine o se è stato il vostro medico a prescriverli. Inoltre, assumere integratori alimentari di magnesio potrebbe essere utile per regolare gli sbalzi di umore della sindrome premestruale e le vampate di calore tipiche della menopausa.

Attenzione anche al consumo di alcol perchè se eccessivo causa l’abbassamento dei livelli di magnesio nel nostro corpo, oltre che a causare altri danni all’organismo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *