“Non mangiate questi cibi!”: fanno aumentare la pressione

Se soffrite di ipertensione risulta essenziale conoscere gli alimenti che determinano un aumento della pressione arteriosa. Monitorare la pressione arteriosa e tenerla sotto certi limiti è molto importante e la dieta può svolgere un ruolo fondamentale in questo, poiché esistono diversi alimenti che tendono ad aumentarla. Ridurre il consumo di questi alimenti in caso di ipertensione è fondamentale per il benessere e la salute.

La pressione arteriosa è la forza con cui il sangue viene pompato nel nostro corpo. Sebbene sia costantemente soggetta a cambiamenti, possono verificarsi forti aumenti (ipertensione) o abbassamenti (ipotensione).

  • Si parla di ipertensione quando i valori superano 140 mmHg (di massima) e 90 mmHg (di minima).
  • Si parla di ipotensione si ha quando i valori sono al di sotto di 100 mmHg e Hg 60 mmHg.

Le persone che soffrono di ipertensione di solito assumono farmaci appositi. Entrambi gli estremi sono dannosi per la salute cardiocircolatoria e cardiaca e una sana alimentazione è essenziale per mantenere i giusti livelli. Ecco quindi 6 alimenti che potrebbero aumentare la pressione arteriosa e che, quindi, andrebbero evitati.

Alimenti che aumentano la pressione arteriosa

Come indica la ricerca pubblicata su Advances in Nutrition, i modelli dietetici sani, a basso contenuto di alimenti come carne, dolci e alcol, sono determinanti nel ridurre la pressione arteriosa. Essi, abbinati all’esercizio fisico e alla perdita di peso sono in grado di ridurre al minimo i rischi di ipertensione.

A tal proposito, è importante conoscere gli alimenti che possono portare ad un aumento della pressione arteriosa. E sebbene non sia necessario eliminarli completamente dalla dieta, è consigliabile moderarne il consumo per evitare problemi. Inoltre, in caso di ipotensione, è consigliabile assumerli in piccole quantità. Scopriteli!

1. Sale

Il sale è uno degli alimenti che aumentano la pressione arteriosa. Qualora si soffra di ipertensioni, è preferibile ridurne. il consumo. Al contrario, se si soffre di ipotensione, è indicato aumentare l’assunzione di sale durante i pasti, chiaramente senza esagerare. I sottaceti sono una fonte eccellente di sale nel caso di un’improvviso abbassamento di pressione.

2. Frutta secca, tra gli alimenti che aumentano la pressione arteriosa

La frutta secca come noci, mandorle e nocciole, sono una buona fonte di vitamina B, essenziale per mantenere regolari i livelli della pressione arteriosa.

Un basso consumo di alimenti contenenti vitamina A può portare ad abbassamenti di tensione molto più frequenti. A parte la frutta secca, è possibile assumere le vitamine del gruppo B anche tramite uova, cereali e latticini.

3. Insaccati

Le carni quali salsicce, salame e prosciutto sono note per contenere alti livelli di sale e di grassi. Pertanto, come indica questa ricerca pubblicata sulla rivista PLoS One, espongono a un maggior rischio di ipertensione.

Data la loro bassa qualità nutrizionale, si consiglia di limitarne il consumo sia in caso di ipertensione che di ipotensione. In generale, un consumo eccessivo determina il sovrappeso e a un elevato rischio di malattie cardiovascolari.

4. Cioccolato

La cosa migliore è consumare, al mattino, uno o due pezzi di cioccolato fondente o con almeno il 70% di cacao. Contiene meno grassi e apporta molti benefici per la salute. La migliore opzione per le persone ipertese è ridurne il consumo.

5. Carne

Il consumo moderato di carne può rivelarsi utile nel contesto di un regime alimentare sano ed equilibrato. Secondo una ricerca pubblicata su Science Daily, mangiare carne magra può aiutare a regolare lo stress nelle persone sane, se inclusa una dieta di tipo DASH, insieme a frutta, verdura e latticini a basso contenuto di grassi.

Tuttavia, altri studi suggeriscono che il consumo di carne potrebbe determinare un innalzamento di pressione. Pertanto, in questi tipi di pazienti, solitamente se ne sconsiglia il consumo.

6. Vino rosso

Con alcol ci riferiamo in particolare al vino. È stato dimostrato che bere un bicchiere di vino al giorno è fa molto bene alla salute. È consigliato ai pazienti con ipotensione. Se si soffre di questa condizione, si può quindi decidere di bere un bicchiere di vino al giorno. Se al contrario si soffre di ipertensione, la cosa migliore sarebbe evitare il più possibile qualsiasi bevanda alcolica.

Conclusione

La alimentazione è essenziale nello scopo di regolare il livello della pressione arteriosa, sia alta che bassa. Tenete a mente questi suggerimenti per mantenerla ai livelli ottimali. Inoltre, ricordate di sottoporvi a controlli regolari con la supervisione del vostro medico, soprattutto in caso di precedenti familiari o di problemi pregressi di pressione arteriosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *