Trump prolunga il BAN fino a maggio 2021.

Anche durante un periodo di emergenza come questo, non cessa l’ostilità di Donald Trump nei confronti di Huawei.

Infatti è da poco arrivata una notizia inattesa da tutti dai colleghi di Reuters: il presidente americano resta fermo sulla sua linea di pensiero prolungando il blocco fino a maggio 2021.

Nonostante sia trascorso quasi un anno dal suo ordine di bloccare Huawei, e visti alcuni piccoli segnali di riavvicinamento anche se temporanei, alla fine la sua decisione è stata chiara; Ban fino a maggio dell’anno prossimo.Anche se non sono state citate alcuni aziende cinesi nello specifico, ciononostante continua a creare problemi pericolosi Huawei e ZTE che, non potranno né acquistare e né vendere nessun tipo di componente con aziende statunitensi.

Nessun servizio Google per tutti i prossimi dispositivi.
Questo significa che non sarà possibile collaborare con aziende come Google e quindi i dispositivi che le case cinesi andranno a produrre, verranno rilasciati senza servizi Google.
Come sappiamo Huawei era preparata ad una vicenda del genere. Quando Google ha dovuto sospendere la licenza di Android fornita Huawei, il colosso cinese si è messa subito all’opera, sviluppando un nuovo sistema operativo HarmonyOS. Sicuramente una valida alternativa ma alcuni clienti non riescono ad abbandonare i tanto comodi servizi Google. Anche se possiamo dire che il sistema operativo non è nato quando è scoppiata la guerra Usa-Cina, ma era già in fase di sviluppo avanzato.

Harmony OS, cosa sappiamo del nuovo sistema operativo Huawei | The ...
Sta di fatto che da mesi il governo degli Stati Uniti accusa Huawei di fare spionaggio per conto del governo cinese, inserendo nei propri dispositivi dei sistemi che consentirebbero di spiare alcune attività. Attualmente però non sono state ancora fornite delle prove convincenti in merito.
Possiamo concludere dicendo che in sostanza la storia è sempre quella non è cambiato nulla, se non la scadenza del blocco.
Tutti noi speriamo che nei prossimi mesi cambierà qualcosa tra Huawei e gli USA, al momento Huawei non ha commentato né tantomeno ha esposto il suo piano di azione. Come sempre vi terremo aggiornati in merito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *