Windows 10: ecco i problemi sorti con l’aggiornamento di maggio.

Con l’aggiornamento di maggio gli utenti segnalano diversi problemi riguardanti il sistema operativo Windows 10.
Il May Update, il primo giorno momento semestrale di Windows 10 per il 2020, attualmente non è stato ancora scaricato e installato su tutti i dispositivi, ma già alcuni utenti iniziano a segnalare dei problemi sia su Reddit che sui forum, compreso quello ufficiale di Microsoft.

Come accade spesso per ogni aggiornamento, non sempre va tutto liscio e suoi con alcuni problemi a volte anche gravi altri sono solo dei fastidi ma la sostanza è sempre quella: Microsoft da un bel po’ di tempo non riesce a pubblicare aggiornamenti stabili al 100%.
ha talmente Microsoft rilascia l’aggiornamento poi regista i problemi Resi noti dagli utenti, e infine a rilasciare ulteriori aggiornamenti per correggere i problemi causati dal precedente aggiornamento. Possiamo dire che ormai una scena già vista centinaia di volte.

Alcune di questi problemi che causano gli famosi schermi blu, che compaiono quando Windows va in crash e per questo va riavviato. Si segnalano BSOD causati da alcune incompatibilità con alcune schede di rete e alcune versioni dei driver per le schede grafiche con GPU Nvidia. Altri problemi riguardano il gaming con schede video Intel, in alcuni giochi il mouse si blocca. I problemi di puntamento si vincono anche su dispositivi come synaptic ThinkPad ultranav laptop Lenovo. Infine alcune schede video come le gpu AMD dopo l’aggiornamento non sono più compatibili con l’applicazione film e TV.
Ovviamente è chiaro a tutti noi che con una così vasta scala di problemi è impossibile trovare una soluzione a tutto, a meno che non si sia disposti a disinstallare l’aggiornamento di maggio. Attualmente questa è l’unica soluzione nel caso si devesse insorgere in tali problemi. In altri casi quando il problema è meno grave basta aggiornare i driver delle periferiche che entrano in conflitto con l’aggiornamento. Quello che possiamo dirvi che dipende tutto dalla gravità del problema, è che come al solito Windows non è che si ma risolvere i bug causati dai suoi aggiornamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *