WWDC 2020: Ecco alcune indiscrezioni che Apple presenterà questa sera

In questo articolo parleremo delle nuove tecnologie dei prodotti che Apple svelerà questa sera dopo il divorzio con Intel.
Secondo le indiscrezioni le tecnologie più attese per quanto riguarda il keynote di questa sera che darà inizio alla WWDC 2020, la conferenza mondiale degli sviluppatori software di Apple, saranno molteplici e alcune di queste veramente innovative. Attualmente la conferenza è alla sua 34esima edizione, a soli 4 anni dal ritorno di San Jose convention center, la conferenza si terrà del tutto on-line alle ore 19 italiane.

Ad azzeccare i pronostici della conferenza è una passione che da anni inseguono le società della rete, tutti che hanno una propria opinione molti di loro azzeccano anche quella più adeguata. Nonostante gli sforzi di Tim Koch di cercare di arginare le indiscrezioni, da alcuni anni a questa parte ce ne sono alcune che sembrano quasi già viste.

L’indiscrezione che farà da protagonista è quella della transizione dei Mac dai processori Intel a quelli Arm. Ormai è stato detto e confermato anche dai soliti bene informati, quello che tutti si chiedono però è quando arriveranno i primi Mac con processore Axx e soprattutto quali saranno?
Alcune di queste indiscrezioni affermano che arriveranno dalla metà del 2021 per dare tempo aglisagli per preparare le app. Quello che sappiamo di sicuro è che Apple, la freschera i suoi sistema operativi a partire da quello del mc compresi anche quelli per iPhone e iPad.
Su iOS arriveranno le notifiche personalizzabili è una schermata di inizio completamente rivoluzionata, molto più simile come logica quella di Android anche se graficamente sempre legata ad Apple.

Inoltre ci saranno i widget nella home la possibilità di organizzare le app a lista, numerose novità legate alla realtà aumentata e alla realtà virtuale sotto una piattaforma con nome in codice Gobi.
Arriverà anche la funzione car key per usare iPhone Apple Watch come chiave per aprire l’automobile.
verranno poi potenziati portachiavi per una gestione sempre più sicura delle password di accesso ai siti e servizi di terzi. Queste sono una delle tante indiscrezioni che sono trapelate, per il resto non ci resta che attendere la conferenza di questa sera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *