Gli hamburger sono grassi? La risposta è sconvolgente

L’hamburger è il famosissimo disco di carne apprezzato in tutto il mondo. La sua storia è molto antica, circa il 1800. Oltretutto c’è una diatriba per quanto riguarda il luogo della sua nascita, c’è chi pensa che una delle sue prime versioni risalga al panino con carne tritata che veniva preparato sulle navi dei migranti in viaggio per l’America, altri, invece, ritengono che provenga dall’hamburg steak, portata oltreoceano dei marinari di Amburgo. Oggi, l’hamburger, è un panino servito con all’interno carne macinata, formaggio e altri condimenti, negli ultimi decenni è stato aspramente criticato perché additato come cibo da fast-food ipercalorico. Ma gli hamburger sono veramente grassi? All’interno di questo articolo risponderemo a questa e altre domande su questo gustosissimo panino.

Gli hamburger sono grassi?

Recentemente, gli hamburger, sono mutati da cibo spazzatura a cibo gourmet. Ma per quel che riguarda il contenuto calorico? Basterebbe prendere alcune precauzioni per poter inserire questo alimento nelle nostre diete. L’hamburger spesso viene considerato un panino grasso, che causa l’aumento di peso e del colesterolo cattivo. Tuttavia, scegliendo i giusti ingredienti, i condimenti e le salse, anche gli hamburger più appetitosi possono diventare salutari in modo tale da essere introdotti all’interno di una dieta volta a far dimagrire. il primo accorgimento riguarda la giusta selezione della carne. Considerato che esistono molti tagli differenti per preparare gli hamburger, sarebbe meglio scegliere un macinato magro di bovino, al posto di quello di suino.

Quali condimenti possiamo aggiungere?

Per quanto riguarda i condimenti, sarebbe consigliabile non inserire alcun tipo di formaggio, risulterebbe decisamente più salutare con qualche foglia di lattuga fresca e qualche fetta di pomodoro.

Con quali salse si può guarnire?

Le salse sono sicuramente la parte più calorica del nostro hamburger. Di solito nei fast food e nelle paninerie vengono adoperate salse molto grasse, come la maionese, il ketchup, la salsa barbecue e quella greca. Per preparare un hamburger più sano si potrebbe adoperare la senape che ha poche calorie ed è una valida alternativa alle altre salse ipercaloriche.

Quale pane utilizzare?

Sotto l’aspetto dietetico il pane potrebbe essere considerato un problema importante dopo quello delle salse. Di solito il panino impiegato dalle catene di fast food è di origine industriale, quasi sempre surgelato e pieno di conservanti, olio di palma e trattato con alcool etilico. L’alternativa migliore sarebbe sostituirlo con un panino o una pagnotta comprata in panificio. In questo caso sarà sfornato in giornata e quindi privo di tutte queste sostanze che oltre ad aumentarne le calorie sono anche poco salutari per il nostro corpo. Rispettando queste 4 semplici regole, l’hamburger può essere tranquillamente mangiato anche se stiamo seguendo una dieta dimagrante, naturalmente effettuandone un consumo appropriato e ragionevole. Considerato quanto appena detto, chi sta seguendo un regime dietetico può consumare (ovviamente qualora lo desideri) un buon hamburger, genuino e light, senza dover poi fare dei sacrifici eccessivi per poterlo smaltire.

Si possono cucinare gli hamburger nel forno?

Di solito, gli hamburger vengono preparati sulla griglia o in padella, ciò nonostante gli hamburger si possono preparare anche al forno ottenendo comunque degli ottimi risultati. Oltretutto se preparati nel modo giusto risulteranno molto gustosi e non secchi.