Il trucco WhatsApp per segnare i messaggi da leggere dopo

Spesso capita di avere alcuni messaggi su WhatsApp che vogliamo lasciare il momento del giorno in cui possiamo dedicarci a leggerli con più calma. questi possono essere i messaggi che riceviamo mentre siamo a scuola, al lavoro e quindi abbiamo bisogno di calma per poterli gestire al meglio, ma come si fa a conservare un messaggio su WhatsApp in modo da leggerlo successivamente?

In realtà questa operazione è molto semplice, alcuni di voi sapranno WhatsApp permette di segnare alcuni messaggi come da leggere, facendosi che non appaiono le spunte blu al nostro interlocutore. per fare ciò è necessario semplicemente usare la funzione “segna come da leggere” che otteniamo dalle impostazioni dell’app nel menu che si apre facendo tappo in alto a destra In ognuna delle chat.
Ma oltre a questa funzione c’è anche un modo alternativo estremamente semplice.
Dobbiamo semplicemente aprire l’app e non entrare in nessuna chat in particolare, insomma dobbiamo restare sulla home, poi cerchiamo nella lista la chat che vogliamo segnare come da leggere a quel punto teniamo premuto sull’icona della chat per qualche secondo. A questo punto si aprirà un menù a tendina e vedremo come tra le opzioni ci sarà anche “segnala come da leggere” il gioco è fatto, sulla chat apparirà un punto verde molto evidente che ci ricorderà di leggerla appena primo tempo.WhatsApp, addio spunte blu: ecco come leggere le chat di nascosto

E se invece volessimo leggere qualche chat dopo un giorno addirittura dopo settimane e mesi?
Basta recarci su mute chat troviamo nella stessa tendina di cui abbiamo parlato poco sopra e selezioniamo su mute, a quel punto potremo scegliere tra le opzione; un giorno una settimana o un anno. Anche questo possiamo vederlo come un modo di procrastinare le risposte ad una conversazione che ci ha stancato.
Ovviamente i perché delle nostre procrastinazioni sono individuali per qualcuno possono essere motivi di lavoro o motivi di studio per altri possono essere semplicemente messaggi non ben accetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *