Le gatte hanno il ciclo? Ecco l’incredibile verità

0
437

Allora, prima di rispondere al quesito posto dall’articolo, cioè se le gatte hanno il ciclo mestruale o meno è meglio parlare del ciclo estrale dei felini. Innanzitutto, le gatte raggiungono la maturità sessuale a 10 mesi e vanno in calore per la prima volta a 8 mesi. Ovviamente, non si tratta di una regola fissa, molto dipende anche dalla razza, dalle condizioni ambientali e genetiche della gatta. 

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
LovePet Dent, l'igiene orale di cane e gatto adesso è semplice e sicura

Il calore si presenta diverse volte all’anno, in particolar modo quando fa più caldo, quindi in primavera e in estate. I maschi diventano più affettuosi e hanno meno appetito e lo stesso accade alle femmine, ma con qualche differenza.

Il ciclo estrale dei felini è questo:

  1. Proestro: è la prima fase, durante la quale si hanno tutti i sintomi del calore, con l’obiettivo di attirare il maschio, ma la gatta non permette al maschio di accoppiarsi.
  2. Estro: è la fase la quale la gatta accetta l’accoppiamento.
  3. Metaestro: la gatta rifiuta in maniera aggressiva il maschio e non lo fa avvicinare.
  4. Anestro: in quest’ultima fase la gatta è inattiva dal punto di vista sessuale fino al prossimo ciclo riproduttivo.

Come capire che una gatta è in calore?

Ecco i comportamenti che ci fanno capire se la nostra gatta è in calore:

  • Rotolarsi: la gatta si struscia e si rotola ovunque per tutto il giorno con l’intento di marcare il territorio e lasciare in giro i suoi peli e il suo odore.
  • Fare le fusa: la gatta fa continuamente le fusa, anche quando non riceve carezze.
  • Miagolii e versi: uno dei segnali caratteristici che indicano che una gatta è in calore sono i miagolii intensi, impossibili da ignorare dato il volume e la frequenza con la quale miagolano. L’obiettivo del comportamento è attirare l’attenzione di eventuali maschi presenti nei paraggi.
  • Urinare: può capitare che la gatta faccia pipì più spesso e anche fuori dalla lettiera perché cerca di diffondere come meglio crede il suo odore con l’obiettivo di attirare i maschi.

Le gatte hanno le mestruazioni?

Ritornando al quesito dell’articolo, la risposta può essere ambigua, per chiarire ogni dubbio diciamo che se per “ciclo” intendiamo le mestruazioni e quindi la perdita di sangue dalle parti intime: no, le gatte non hanno perdite di sangue. Se per “ciclo” intendiamo il ciclo estrale quindi tutto il processo del calore, dell’ovulazione e dell’eventuale ciclo riproduttivo: sì, come tutti i mammiferi anche le gatte hanno un ciclo.

Questa risposta potrebbe sorprendervi perché invece altri tipi di mammiferi, come i cani, hanno mestruazioni con perdite di sangue, ma non è così per i felini. Questo accade perchè non avviene l’ovulazione fino a quando non avviene l’accoppiamento, quindi se non si ha alcuna perdita di ovuli, la gatta non ha motivo di sanguinare.

Gatta perde sangue dalle parti intime: è normale?

Le gatte in calore non perdono sangue, per cui se noti delle perdite dalla vulva della gatta, non è normale dato che non si tratta di ciclo mestruale.

Possibili cause per cui la gatta perde sangue dalle parti intime: 

  • Infezione uterina (piometra)
  • Ferite
  • Ostruzione intestinale
  • Ulcere intestinali

Cosa fare se la gatta perde sangue dalle parti intime?

L’unica cosa da fare è portare la gatta dal veterinario il prima possibile, le perdite di sangue non sono normali in una gatta sana e la condizione potrebbe essere sintomo di una patologia grave, che si tratti di una gatta sterilizzata o meno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here