Le differenze tra tik tok e il nuovo Instagram reels

0
167

Ieri abbiamo parlato del nuovo Instagram reels oggi andiamo a mettere a confronto i due social network andiamo a vedere cosa ha fatto di nuovo. quello che possiamo affermare che Mark Zuckerberg ha sicuramente copiato il suo vicino di banco.

Com’era già successo per Snapchat anche stavolta c’è qualcosa di molto simile alle concorrenti: ma come accade a scuola quando copiamo qualcosa dal nostro compagno di bianco anche qui non bisogna consegnare le due verifiche uguali e quindi la piattaforma di Mark Zuckerberg ha pensato bene di proporre qualche cosa di nuovo come è successo già in passato.

Cominciamo per dire che tiktok da la possibilità di registrare delle clip della durata di 15 o 60 secondi, mentre per reels al momento si limita a quelle da 15.

Un secondo particolare che salta all’occhio e il layout infatti il social network tik tok dispone di strumenti per creare il video sulla destra dello schermo a differenza del competitor che lo colloca a sinistra.

Per quanto riguarda gli strumenti messi a disposizione sono pressoché gli stessi, infatti entrambe le piattaforme permettono di integrare con l’audio e modificare la velocità dei video, inserire effetti visivi e impostare un timer per la durata delle clip.

Insomma i due prodotti sono molto simili, la conferma viene anche dopo la prova dell’ applicazione, infatti dopo il lancio sulla piattaforma hanno iniziato a comparire i primi contenuti multiclip molto simili a quella del competitor: i primi contenuti non erano che ri upload dei contenuti creati con tik tok in modo da mettere fuori campo il logo filigranato della applicazione cinese.

Ovviamente il nuovo competitor deve gestire storie, foto, brevi video, igtv e gli ultimi arrivati reels.

Un lavoro alquanto oneroso che rischia di non ottenere il giusto Focus, sta di fatto che comunque si tratta di un’alternativa decisamente valida ma purtroppo ci assomiglia molto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here