Mangiare alloro tutti i giorni: le conseguenze sono assurde

L’alloro è una pianta aromatica molto adoperata in cucina per insaporire i cibi o per realizzare tisane digestive. Mangiare ogni giorno alloro crudo: ecco cosa può accadere se lo facciamo.

L’alloro

L’alloro è una pianta aromatica sempreverde le cui foglie sono ovali e lucide in superficie e opache nella parte inferiore. Le foglie di alloro possono essere raccolte tutto l’anno ma apportano i maggiori benefici in inverno. In casa l’alloro viene usato in cucina ma anche a scopo ornamentale e in ambito cosmetico.

Dal punto di vista nutrizionale 100 grammi di alloro apportano all’organismo circa 320 kcal. Le foglie di alloro contengono carboidrati, fibre, proteine, lipidi. L’alloro è inoltre ricco di preziosi sali minerali come il ferro, il calcio, il manganese, il potassio, il rame, il selenio, lo zinco, il magnesio e vitamine A, C e del gruppo B. Tra i fornelli l’alloro si utilizza per dare più sapore alla carne e allo scopo sono sufficienti poche foglie, che vengono anche eliminate a seguito della cottura. Mangiare ogni giorno alloro crudo: ecco cosa può accadere.

Mangiare ogni giorno alloro crudo è una cosa un po’ particolare. In realtà l’alloro non si mangia, si mette sul cibo poco prima di servirlo in tavola e poi si scosta dal piatto. In ogni caso il suo effetto lo fa per cui possiamo dire che l’alloro viene usato in cucina ma non proprio mangiato, anche perché il suo gusto a crudo è abbastanza sgradevole al palato in quanto amarissimo.

Utilizzare quotidianamente qualche foglia di alloro però non fa male, soprattutto se lo si fa preparando tisane e infusi. L’alloro stimola l’appetito, ha proprietà digestive, è un ottimo rimedio contro il mal di stomaco e contro il meteorismo. L’alloro è un analgesico ideale per alleviare i dolori mestruali, contrasta l’insonnia, la tensione nervosa e lo stress. L’alloro ha proprietà espettoranti, libera le vie respiratorie dalle secrezioni, calma la tosse. L’alloro è un antidolorifico contro l’artrite, combatte l’emicrania, migliora la salute degli occhi e la vista, rafforza il sistema immunitario. L’alloro contiene preziose sostanze antiossidanti che ostacolano l’azione dei radicali liberi e l’invecchiamento cellulare. L’alloro fa anche da diuretico, regola il metabolismo e la pressione sanguigna.

Alloro: controindicazioni

Le foglie di alloro hanno dunque molti benefici. Bisogna però fare attenzione a non confonderle con quelle del Lauroceraso selvatico, una pianta ornamentale non commestibile velenosa che cresce spontaneamente.

A parte questo le foglie di alloro in cucina non devono essere utilizzate per preparare tisane per bambini né per donne in gravidanza e allattamento e soggetti allergici. Attenzione poi all’uso eccessivo di alloro: può provocare nausea, sonnolenza e mal di testa.