Malattie dei cani che si trasmettono agli uomini: fate attenzione a queste

Le malattie che si trasmettono dagli animali all’uomo sono chiamate zoonosi. Si tratta di malattie infettive che possono essere causate da virusbatteriparassiti altri tipi di organismi patogeni. Non sempre gli animali sono il veicolo principale della trasmissione delle malattie: spesso virus e batteri sono trasmessi all’uomo da acqua cibi contaminati. Purtroppo in alcuni casi, fortunatamente rari, si può verificare il cosiddetto salto di specie per cui un organismo patogeno, di solito un virus, può passare direttamente dall’animale all’uomo.

Le zoonosi più pericolose sono:

LARVA MIGRANS
Sono dei parassiti presenti in molti cuccioli di gatti e cani. La trasmissione avviene durante il parto o attraverso il latte materno. Mentre gli animali adulti si infettano tramite l’ingestione di uova nel terreno. L’essere umano può contrarre questa zoonosi attraverso l’ingestione di uova di parassiti.

Per scongiurare il pericolo della larva migrans occorre sverminare il cucciolo dopo 6 settimane, mentre i cani adulti dovrebbero prendere il vermifugo almeno una volta l’anno.

LEISHMANIOSI
La Leishmaniosi canina è una zoonosi causata da un flebotomo, un piccolo parassita simile ad una zanzara. Nei casi più gravi la Leishmaniosi porta alla morte sia del cane che dell’uomo.

LEPTOSPIROSI
I sintomi sono: febbre alta, dolori articolari, anoressia e congestione delle mucose. Il decorso della malattia è lungo ma in genere si conclude con la guarigione.

La trasmissione avviene con l’eliminazione di urine da parte degli animali infetti, più comunemente per contatto di mucosa o cute abrasa con urine o acqua contaminata da urine.

GIARDIA
E’ una patologia oro-fecale, causata da un protozoo, solitamente colpisce solo gli animali, ma a volte si può verificare un salto di specie.

Il contagio avviene tramite acqua o cibo contaminato, i sintomi riguardano l’apparato gastroenterico e può diventare fatale nel caso di soggetti con problemi al sistema immunitario.

MALATTIA DI LYME
La malattia di Lyme è, purtroppo, molto diffusa e sempre spesso viene segnalata. Praticamente, quando una zecca morde un ospite, animale o persona che sia, viene trasferito un batterio chiamato Borrelia, che è il batterio responsabile della malattia. I sintomi nell’uomo includono dolori articolari febbre, sintomi influenzali.

La prevenzione è sempre una buona norma da seguire, ma nel caso degli animali sono indispensabili gli antiparassitari.

RABBIA
La Rabbia è forse la zoonosi più pericolosa perchè nella maggior parte delle volte, l’epilogo è tragico.  E’ una malattia virale che colpisce i mammiferi a sangue caldo, uomo compreso e che viene trasmessa tramite la saliva di un animale infetto. Qualora si venga morsi da un animale affetto da rabbia la prima cosa che bisogna fare è disinfettare per bene la ferita. Successivamente l’animale viene sottoposto ad osservazioni e se risulta positivo alla rabbia viene abbattuto, in quanto non esiste cura per questo virus. Fortunatamente in Italia non ci sono molti animali affetti da rabbia, mentre la malattia è attualmente diffusa nell’Est Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *