Esistono gatti che non miagolano? La risposta è sorprendente

E’ risaputo, anche dai bambini più piccoli, che i gatti comunicano miagolando. Il miagolio è verso tipico del gatto, un verso che il gatto utilizza per attirare su di sé l’attenzione.

Tuttavia, possono presentarsi dei casi in cui il gatto non miagola per cause che possono essere fisiche o psicologiche. 

Cause Fisiche

RAUCEDINE
Così come a noi esseri umani capita di non avere più la voce per un raffreddore o in seguito a delle urla intense, così può succedere anche ai gatti.

LARINGITE FELINA
Si tratta di un’infiammazione della laringe, dovuta a un’infezione del sistema respiratorio o un’irritazione dovuta ad un miagolio eccessivo o a degli sbalzi di temperatura.

INFEZIONI RESPIRATORIE
Le infezioni del sistema respiratorio possono essere causate dall’esposizione a temperature particolarmente basse, dall’inalazione di gas nocivi o dall’esposizione del gatto ad un virus presente in alcuni alimenti o nell’ambiente.

Le infezioni respiratorie che colpiscono maggiormente i gatti sono la rinotracheite felina e il calicivirus felino. I sintomi sono caratterizzati da una frequente tosse, perdita di appetito, spossatezza, febbre e secrezione di muco.

BRONCHITE FELINA
È un altro tipo di infiammazione delle vie aeree, che colpisce direttamente i bronchi. Ha sintomi come sonnolenza, febbre, lacrimazione eccessiva, difficoltà a respirare, secrezione di muco.

Cause Psicologiche

Oltre alle patologie legate all’apparato respiratorio, dietro il mancato miagolio dei gatti ci possono essere problemi psicologici.

STRESS
Un gatto fortemente stressato potrebbe smettere di miagolare. Lo stress può dipendere da vari fattori come: l’arrivo di un nuovo membro in casa quindi l’invasione del loro territorio da parte di una persona o un animale estraneo, lo spostamento del loro ambiente abituale, la mancanza di attività fisica, il dolore persistente e la solitudine.

PAURA
Il gatto può non miagolare perché paralizzato dalla paura. La paura può essere causata alla presenza di un cane aggressivo nel suo territorio, una persona che gli fa del male, odori fastidiosi, altri gatti che lo intimidiscono. Il gatto dunque come meccanismo di difesa, riduce al minimo le azioni che lo espongono all’ambiente considerato minaccioso, compreso il miagolio.

COMPORTAMENTO APPRESO
Potrà sembrare assurdo, ma a volte i gatti smettono di miagolare perchè ripetutamente rimproverati o addirittura picchiati dai propri padroni quando miagolano, quindi ricevendo un rinforzo negativo, il gatto associa il suo miagolio alle percosse e quindi, ovviamente, smette di miagolare. Questo è senza dubbio un comportamento inaccettabile, il gatto ha bisogno di esprimersi e di comunicare, vietarglielo per un capriccio umano, è a dir poco crudele.

Per fortuna chi ama i gatti, ama anche i loro adorabili miagolii e si preoccupa, com’è giusto che sia, quando un gatto appare troppo silenzioso. La preoccupazione è lecita perchè, come abbiamo visto, generalmente tutti i gatti miagolano a meno che non soffrano di alcuni dei problemi.

Tuttavia, bisogna ricordare che ci sono delle razze conosciute perché emettono dei miagoli con un suono molto basso, quasi impercettibile come nel caso del Gatto esotico, l’Havana e il Bengalese.

N.B. Ogni volta che si verifica una situazione di afonia, cioè di assenza di suono dove appunto il gatto non emette il suo caratteristico verso, è consigliabile portare il micio dal veterinario senza far passare troppi giorni perchè in caso di una problematica alle vie respiratorie è importante agire subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *