Le melanzane sono verdure? Ecco la verità

La melanzana è una pianta della famiglia delle Solanaceae molto ricca di minerali e antiossidanti e dalle molteplici proprietà benefiche. Ma la melanzana è una verdura? All’interno di questo articolo risponderemo a queste e ad altre domande.

Proprietà delle melanzane

Le melanzane sono ricchissime di minerali, in particolare potassio, fosforo e magnesio, si tratta quindi di un ottimo alimento per l’estate, quando con la nostra sudorazione ci fa perdere minerali, specialmente potassio. Le melanzane sono anche ricche di vitamine, in particolare vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina K e vitamina J. Le melanzane sono ricchissime di acqua e, quindi possono essere considerate un alimento con capacità depurative. Hanno anche poche calorie mentre sono ricche di fibre. Ciò le rende ideali in caso di diete dimagranti e per combattere la stitichezza. Le melanzane, inoltre, stimolano la produzione di bile e aiutano a mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue. Infine, le melanzane sono anche ricche di antiossidanti.

Cosa sono le melanzane?

Quasi tutti classificanole melanzane come verdure, tuttavia si tratta di un errore, poiché non rientrano nella famiglia delle verdure. La prima domanda da porsi è quali sono le differenze tra frutta e verdura. Per determinare la differenza tra frutta e verdura, si deve esaminare che cosa rende una determinata pianta commestibile. Infatti, se si sta parlando in un contesto di tipo botanico, la zucca, il pomodoro, il peperone o il cetriolo, sono considerati frutti, perché contengono al loro interno dei semi. Se si sta parlando invece in termini culinari, tutti possono essere adeguatamente chiamati verdure. Infatti, se ci fate caso, La distinzione che comunemente facciamo tra frutta e verdura viene determinata dall’uso che se ne fa in cucina, e soprattutto sulla differenza di sapore. Gli ortaggi dal sapore dolce vengono chiamati frutti, mentre gli altri sono considerati verdure.

Cosa sono le verdure

Verdura” è un termine culinario. La sua definizione non ha valenza scientifica. Tutte le parti di piante erbacee mangiate dagli esseri umani, sono generalmente considerate verdure. Tuttavia le verdure includono foglie, gambi, fiori, frutti, semi, radici e tuberi, o bulbi. Le verdure hanno relativamente basse quantità di fruttosio e hanno un gusto più saporito. Ci sono molti frutti botanici che sono considerati come verdure a causa del loro uso culinario: il pomodoro, la melanzana e il peperone sono tradizionalmente considerati come ortaggi. Anche i chicchi di mais e i piselli vengono denominati come verdure, pur essendo classificati come frutti. Quanto detto vale per i funghi che, a causa del loro uso in cucina, sono considerati verdure.

Cosa sono i frutti?

Il termine “frutta” dipende dal contesto in cui viene usato, e varia a seconda che si parli di biologia o preparazione del cibo. La frutta è dolce perché contiene alte quantità di fruttosio, mentre le verdure, di solito, ne sono sprovviste.

Le melanzane sono verdure? Ecco la verità

Come si può capire dalle spiegazioni precedenti, le melanzane in realtà dovrebbero essere considerate dei frutti, ma considerato il loro uso in cucina vengono definite verdure. Quindi non è sbagliato considerarle verdure anche se in natura nascono come frutti, così come i pomodori, le zucche e i peperoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *