Scaduta la licenza temporanea di Google. Cosa succede agli smartphone Huawei?

La realtà USA mette nuovamente in difficoltà Huawei, la quale era stata autorizzata a collaborare con le società americane tramite una licenza valida per 90 giorni prorogata più volte.

Come riportato dal Washington Post, ultima licenza è scaduta il 13 agosto e Google e Huawei hanno confermato che non è stata ancora prorogata.

Questo significa che Google non è piovuto risata a lavorare con Huawei 6 prodotti rilasciati prima dell’entrata in vigore delle restrizioni commerciali a maggio 2019.

In parole più povere significa che Google non pubblicherò più aggiornamenti per gli smartphone Huawei con sistema operativo Android indipendentemente da quando sono stati prodotti e messi in commercio.

Ovviamente questo ha delle ripercussioni negative e mette a rischio la sicurezza di milioni di clienti Huawei in tutto il mondo, infatti oltre 240 milioni di dispositivi venduti nel 2019, ora sono messi a repentaglio così come la sicurezza di moltissimi utenti.

È ancora da vedere se Google potrà aggiornare le tue app standard che risiedono sugli smartphone Huawei, parliamo da applicazioni come Chrome, Google Maps, YouTube e Google Play che sui telefoni Huawei saranno presto disponibili sono in versione obsolete.

Un altro problema può essere Safety Net un servizio che raccoglie continuamente dati sul dispositivo e , utilizzando un algoritmo decide se quest’ultimo è affidabile o meno. Molte applicazioni, come ad esempio le app bancarie, funzionano solo su dispositivo che risultano affidabile e quindi Google dovrà escludere Huawei da questi servizi, poiché gli smartphone verranno considerati non sicuri e queste app non potranno più funzionare.

Al momento Huawei e Google non hanno ancora commentato ma secondo alcune fonti Huawei continuerà a fornire aggiornamenti di sistema e patch di sicurezza e tutti i dispositivi su cui è preinstallato Google Play potranno comunque utilizzarlo per scaricare le app.

Ovviamente per i nuovi dispositivi che non hanno a bordo i servizi Google, come ad esempio il p40, l’applicazione gli aggiornamenti potranno essere gestiti attraverso Huawei app gallery.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *