Cosa succede se un cane mangia croccantini scaduti? Ecco la risposta

Quasi tutti i proprietari di cani danno da mangiare i croccantini ai loro amici pelosi, scegliendo con attenzione la giusta qualità che gli garantirà una dieta equilibrata. Può capitare, però, che il cane ad un certo punto non abbia più voglia di mangiare i croccantini preferiti che ha sempre mangiando, iniziando ad ignorarli senza una causa apparente.

Attenzione alla data di scadenza

Tutti gli alimenti per cani, sia croccantini che scatolette di carne, hanno una data di scadenza indicata sulla confezione.  In genere la durata dei croccantini per cani ha una data di scadenza che varia dai 4 mesi ai 3 anni. Mentre le scatolette possono arrivare ad avere una data di scadenza di 5 anni. Ma cosa succede se un cane mangia croccantini scaduti?

Partiamo dal presupposto che non bisognerebbe mai dare i croccantini scaduti ai nostri cani perchè, nonostante tutti i conservanti presenti in essi, con il tempo non avranno più i fabbisogni nutrizionali utili al nostra amico per nutrirlo bene.

Con il passare del tempo, infatti, lo stato di conservazione del cibo peggiora e una volta superata la data di scadenza, perde molti valori nutrizionali: vitamine, sostanze nutrienti, ecc… e questo oltre a diminuire i benefici che il cane deve trarre da una giusta alimentazione, può addirittura provocare problemi.

Se il cane ha mangiato croccantini scaduti?

Naturalmente se il cibo dei cani è scaduto da solo qualche mese, in genere, non risulta dannoso per il nostro amico e non dovrebbe provocare problemi particolari. Ma se i croccantini sono scaduti da tanto tempo, e magari hanno formato dei batteri o della muffa, il cane potrebbe risentirne. Il primo problema fra tutti che potrebbe sorgere al nostro cane, è quello legato alla digestione. Quindi potrebbe soffrire di mal di stomaco, vomito o diarrea con sintomi che possono durare anche qualche giorno.

Se per molto tempo abbiamo dato croccantini scaduti al nostro cane, un altro problema comune è la malnutrizione. Dato che il cibo, se scaduto, ha probabilmente perso i suoi valori nutrizionali, il cane non avrà quindi ricevuto tutte vitamine e sostanze necessarie alla sua alimentazione. Non sempre, in questo caso, il cane mostrerà subito problemi, ma poco alla volta inizierà a perdere l’appetito e a perdere peso e sviluppare quindi anche problemi più complicati se questo tipo di dieta viene protratta a lungo. Ecco perchè dobbiamo assolutamente evitare di dare del cibo scaduto ai nostri animali.

Servire croccantini scaduti ai cani, sopratutto se la data di scadenza è molto lontana, non è quindi assolutamente una buona idea. Ricordiamoci di interpellare subito un veterinario se il nostro amico a quattro zampe mostra dei disturbi.

Prima di servire il cibo ai nostri cani, quindi, controlliamo bene la data di scadenza e che non abbiano sviluppato alcune problematiche come l’umidità o la presenza di insetti. Si, perchè molti croccantini per cani sono contenuti nei sacchetti che con la presenza di aria e umidità possono causare la creazione di parassiti o far entrare degli insetti. Attenzione anche alla muffa perchè se il cibo viene conservato in un luogo umido, sarà più facile che i batteri si moltiplicheranno velocemente.