Bicarbonato per risolvere cistite e infiammazioni: come si usa?

Il bicarbonato di sodio è un prodotto naturale che si può reperire facilmente e a un prezzo abbordabile, in quasi tutti i supermercati. I suoi utilizzo spaziano dalla cucina alla cosmesi e perfino alle pulizie di casa. Tuttavia il bicarbonato ha anche degli effetti benefici sul nostro corpo. Ma il bicarbonato cura cistiti e infiammazioni? All’interno di questo articolo risponderemo a questa e ad altre domande.

Il bicarbonato e la salute della bocca

Il bicarbonato è proprio uno dei principali ingredienti per realizzare diversi dentifrici. Questo perché è tradizionalmente usato per l’igiene orale e per la salute di bocca e denti. Più nel dettaglio il bicarbonato previene la formazione di placca, tartaro e carie, profuma l’alito, sbianca lo smalto dei denti e calma le infiammazioni di bocca e gengive, come le afte e lebgengiviti. Per sfruttare queste sue proprietà è sufficiente sciogliere un cucchiaino di bicarbonato in un bicchiere di acqua tiepida ed effettuare dei risciacqui della bocca. Si tratta di un vero e proprio collutorio naturale da usare tutti i giorni dopo i pasti tenendolo in bocca per almeno venti secondi. Terminato questo lasso di tempo potrete sciacquarvi ulteriormente la bocca con dell’acqua semplice per rimuovere il sapore del bicarbonato.

Il bicarbonato nella digestione

Il bicarbonato di sodio può essere un rimedio anche per i problemi di digestione. Per avere sollievo dopo un pasto eccessivo o in caso di bruciore di stomaco e reflusso acido è possibile bere una soluzione preparata con un cucchiaino di bicarbonato di sodio sciolto in un bicchiere d’acqua, in tal modo si limiterà l’acidità di stomaco grazie al ph del bicarbonato. Una soluzione del genere, va detto, va bene solo per casi eccezionali, chi soffre regolarmente di queste problematiche dovrebbe rivolgersi al proprio medico per cercare di capire le cause e valutare la terapia ideale. Non va poi dimenticato che  il bicarbonato contiene sodio, e l’assunzione di questo minerale andrebbe limitata, specie se si soffre di ipertensione.

Il bicarbonato contro le micosi

Il bicarbonato di sodio è tradizionalmente impiegato per combattere anche infezioni vaginali come la candida. Utilizzato per lavaggi esterni, il bicarbonato è efficace per lenire l’infiammazione e calmare quindi prurito, bruciore e arrossamento causati dall’infezione. Può essere utilizzato tutti i giorni una o più volte al giorno e anche durante la gravidanza. Ciò che occorre è aggiungere due cucchiaini di bicarbonato di sodio all’acqua tiepida del bidet per ottenere sollievo e miglioramenti dalla candida. Il bicarbonato di sodio è utile anche per combattere le micosi che interessano i piedi. In questo caso, il bicarbonato di sodio viene utilizzato più volte al giorno nell’acqua per realizzare un pediluvio, verrà poi anche spolverato sui piedi asciutti e all’interno delle scarpe.

Il bicarbonato contro la cistite

Quando la cistite è nella sua fase più acuta può essere utile diminuire il grado di acidità delle urine. L’antiacido più utile a tal scopo è proprio il bicarbonato di sodio! Un cucchiaino sciolto in un bicchiere d’acqua 5 volte al giorno è la giusta dose per aumentare il grado alcalino. In ogni caso l’uso di bicarbonato non deve continuare oltre la fase acuta del disturbo perché l’ambiente acido serve per proteggere le mucose dall’attacco di agenti patogeni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *