Come calcolare gli anni del cane e del gatto

0
12417

Se hai moltiplicato per 7 gli anni del tuo cane sperando di scoprire l’età corrispondente a quella degli essere umani, allora hai sbagliato. Secondo gli ultimi studi non è questa la formula per avere l’equivalente dell’età di un cane a quella dell’essere umano.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
LovePet Dent, l'igiene orale di cane e gatto adesso è semplice e sicura

Calcolare l’età del cane in anni umani

Gli esperti hanno perciò determinato un modo più preciso per calcolare l’età di un cane in anni umani, rispetto invece a quanto tradizionalmente se crede.
La tabella seguente mostra come convertire l’età del cane in anni umani.

  • Se il cane ha un anno di età, equivale a 15 anni umani;
  • All’età di 2 anni l’età del cane corrisponde a 24 anni umani;
  • Dal terzo anno in poi bisogna aggiungere 4 anni per ogni anno. Ad esempio un cane di 3 anni avrebbe 28 anni umani; Quando il cane raggiungi 5 anni di età questi corrisponderebbero a 32 anni umani e così via.

Bisogna però prendere in considerazione anche la taglia ed il peso del cane per capire la loro vita media e quindi rapportarla agli anni umani. Infatti le razze di cani di taglia più piccola hanno generalmente un’aspettativa di vita maggiore. Secondo le aspettative di vita medie dei cani, quelli di taglia piccola possono vivere dai 15 ai 18 anni in media. I cani di taglia media hanno un’aspettativa di vita che raggiunge massimo 13 o 14 anni e infine i cani più grandi hanno in generale una vita ancora inferiore e quindi possono vivere in media dai 9 agli 11 anni. Tuttavia, nonostante queste differenze dovute alla razza del cane e alla sua taglia, gli esperti reputano che il metodo spiegato in precedenza per calcolare l’età del cane in anni umani è considerato un metodo abbastanza accurato. Sicuramente migliore rispetto alla classica “moltiplicazione per 7”.

Calcolare l’età del gatto in anni umani

Per quanto riguarda invece i gatti, come si rapporta la loro età a quella delle persone? Secondo gli esperti, il calcolo non è lineare e quindi non è facile ottenere un calcolo esatto. Ma possiamo comunque avere una stima. Il gatto nei primi due anni di vita cresce abbastanza velocemente, e si possono associare al corrispondente di 24 anni di età umani. Da quel momento in poi per ogni anno di crescita del gatto, si è soliti far corrispondere quattro o cinque anni di una persona.

In linea indicativa un gatto di un mese, quindi, avrebbe 6 mesi di età umana; e a seguire con questa tabella:

  • 2 anni del gatto – 3 mesi 2-5 anni;
  • 1 mesi del gatto – 6 mesi età umana;
  • 3 mesi del gatto – 3 anni età umana;
  • 1 anno del gatto – 18 anni età umana;
  • 3 anni del gatto – 30 anni età umana;
  • 6 anni del gatto – 40 anni età umana;
  • 10 anni del gatto – 55 anni età umana;
  • 11 anni del gatto – 60 anni età umana;
  • 15 anni del gatto – 75 anni età umana;
  • 20 anni del gatto – 95 anni età umana.

Per determinare la giusta età del gatto corrispondente agli anni umani, è necessario anche considerare il peso e la razza del gatto. Esemplari come siamesi ad esempio, hanno un’aspettativa di vita più lunga rispetto alla media delle altre razze. Lo stesso vale per i gatti burnesi e ragdoll, tanto che alcuni possono raggiungere i 25 anni di età. In media l’aspettativa di vita di un gatto europeo, il più diffuso nelle case nostrane, è di circa 13-18 anni, equivalenti a circa 70-90 anni di anni umani.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here