Il modem libero è servito a qualcosa: TIM hub+ sembra finalmente un modem decente.

Dopo anni di modem di scarso valore venduti a caro prezzo iniziano a comparire dei modem di qualità Maggiore. L’ultimo TIM hub+ con connettore per la fibra integrato è WiFi 6, pur essendo un modem in dotazione sembra un buon modem.

Finalmente il modem libero e realtà: il consumatore può scegliere se andare a comprare un eccellente modo in negozio, scegliendo quali soddisfi di più le sue esigenze, o se accettare quello dell’operatore dato in comodato d’uso oppure spesso venduto a rate in modo più o meno mascherato.

Come abbiamo sempre detto il problema dei modem e la loro qualità, gli operatori hanno sempre chiesto €250 per il modem che probabilmente volevano un quinto dei soldi chiesti, poke all’interno presentano un processore e un firewall lenti è un sistema WiFi non sempre molto efficace.

Per fortuna Grazie al modem libero sembra che questa tendenza stia cambiando: il modem che gli operatori danno a supporto inizia a essere un modem di qualità più accettabile. Questo quanto  accadec con il nuovo Tim hub+, presente il connettore integrato per collegare la fibra ottica una funzionalità solitamente integrata sui migliori modem presenti sul mercato.

È uno dei primi modem degli operatori con a bordo il nuovo WiFi 6 Ed è proprio la parte wireless quella più curata: sono presenti due bande puoi fai simultanee, 8 antenne, WiFi 6 (4×4) sulla banda 2,4 GHz e 5 GHz.

Il modem si sviluppa in verticale per beneficiare di beamforming con le antenne montate nella parte alta. Permette un ping più basso per giocare e migliorare l’esperienza di navigazione internet. ovviamente può non essere il miglior modem presente sul mercato ma già è un grande passo con i tempi, adesso la scheda tecnica puoi leggere il posto chiesto dei €5 per 48 mesi.