Perchè cadono i capelli? Ecco alcune cause comuni alle quali non stiamo attenti

I capelli sono molto importanti, fanno parte di noi, ci definiscono. Ma perché cadono i capelli? Ecco alcune cause comuni alle quali non stiamo attenti ma che possono incidere su questo fenomeno.

L’alimentazione

Perché cadono i capelli? Una delle cause comuni a cui non stiamo attenti è quella della nostra alimentazione. Sì perché una dieta non equilibrata e carente dei giusti nutrienti può favorire l’indebolimento dei follicoli piliferi. Un menù assente di proteine, aminoacidi essenziali, vitamina D e minerali come lo zinco, favorisce la caduta dei capelli e ne rallenta la crescita. Bisogna quindi fare molta attenzione alla propria dieta, che sia varia e completa anche per il bene dei capelli.

Gli squilibri ormonali

Quello degli squilibri ormonali è un problema che incide sulla caduta dei capelli soprattutto per le donne. La menopausa, la gravidanza, i disturbi alimentari portano squilibri ormonali a livello degli estrogeni che possono favorire la caduta dei capelli.

I farmaci

Determinati farmaci e medicinali possono causare la caduta dei capelli. Alcuni agenti terapeutici possono infatti fungere da interferenza per quanto riguarda il ciclo vitale del capello. In particolare favoriscono la perdita dei capelli i farmaci antivirali, quelli per la cura del colesterolo e dell’acne, i fluidificanti del sangue, gli antidepressivi e i trattamenti chemioterapici.

Il cambio di stagione

Perché cadono i capelli? Una causa comune e che conosciamo è quella del cambio di stagione. Ma a causa degli strani periodi che le condizioni climatiche attraversano da anni forse la situazione non è più ben chiara come invece lo era un tempo. Grandine ad Agosto, sole a Novembre e i nostri capelli non capiscono più cosa fare! Cerchiamo di fare chiarezza. Generalmente tra il mese di Agosto e quello di Settembre il capello conclude il suo ciclo vitale, non cresce più e cade. In estate quindi perderemo più capelli e in inverno meno. Le radiazioni solari estive inoltre, quando sono particolarmente forti e dirette, quando il sole “picchia” per intenderci, provocano la morte cellulare del bulbo pilifero.

L’inquinamento

Forse non tutti sanno che l’inquinamento è una condizione che provoca la perdita dei capelli. Certo abbiamo notato che l’inquinamento peggiora l’aspetto della nostra capigliatura ma non sospettavamo addirittura la perdita dei capelli. I metalli pesanti e le polveri sottili si depositano sul cuoio capelluto causandone l’infiammazione. Muoiono così i bulbi piliferi e i fibroblasti, per cui i capelli iniziano a cadere.

Il fumo

Sappiamo bene che il fumo fa male e non solo ai polmoni, allo smalto dei denti, alla pelle ma anche ai capelli. Fumare interferisce con il normale flusso della cir­co­la­zio­ne san­gui­gna creando problemi al DNA dei fol­li­co­li. Ciò favorisce l’incremento del pericolo infiammatorio causando uno squilibrio del tes­su­to epi­der­mi­co, fattore che va a incidere in negativo per quello che riguarda la cre­sci­ta del capel­lo. E questo problema non sussiste esclusivamente per chi fuma ma anche per chi è a contatto con fumatori passivi. Il fumo, sia attivo che pas­si­vo, provoca l’aumen­to degli ormo­ni maschi­li con il conseguente pericolo di alopecia.