Quale cane prendere al bambino? Le razze più adatte

Il rapporto tra cani e bambini è davvero qualcosa di meraviglioso. Con la presenza degli animali i bambini riescono ad avere un’attenzione particolare riuscendo a coinvolgere emozioni diverse. Il bambino che si prenderà cura di un cane, non solo avrà un amico fedele, ma lo aiuterà a migliorare le sue capacità relazionali e a responsabilizzarsi. Un fattore molto importante, perchè il bambino apprenderà quanto sia importante prendersi cura di un altro essere vivente e allo stesso tempo sarà aiutato nello sviluppo cognitivo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
LovePet Dent, l'igiene orale di cane e gatto adesso è semplice e sicura

Perciò se tuo figlio da tempo ti chiede un cagnolino o hai pensato di regalargliene uno, sappi che questa è davvero un’ottima idea.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, l'integratore che ti fa dimagrire - 4 al prezzo di 1 e la consegna è gratuita

Quali razze di cane sono più adatte ai bambini?

Di solito per i bambini piccoli sono consigliati cani di taglia medio grande. Questo perchè, anche involontariamente, i bambini possono far del male o provocare fastidio all’amico a quattro zampe. Un cane piccolo è più facile che senta il dolore e quindi avere una reazione improvvisa o un atteggiamento aggressivo. Questo però, non significa che un cane di taglia piccola non sia del tutto inadatto a un bambino.

  • Il Pastore Tedesco è considerato il cane perfetto per i bambini. E’ abbastanza facile da educare ed ha un forte istinto protettivo.
  • Golden Retriever è una delle razze consigliate per la convivenza con bambini. Anche questi cani hanno un istinto protettivo molto forte e sviluppano un legame dolcissimo con i bambini.
  • Beagle. E’ una razza di cane che spesso viene consigliata per i bambini molto attivi. Questi cani hanno tantissima energia, possono vivere in appartamento e sanno essere anche abbastanza indipendenti.
  • I Labrador sono cani molto giocherelloni. Sono cani che adorano i bambini, sia da cuccioli che da adulti. Per la loro taglia è consigliabile disporre di un giardino in cui possono sfogare le loro energie.

In questa occasione ci teniamo a sfatare una leggenda metropolitana riguardante il Pitbull. Nonostante la “cattiva reputazione” di questa razza, si tratta di un cane dall’indole tranquilla e affettuosa se educato da proprietari sensibili. Tant’è che nel XIX e XX secolo era considerato il cane baby-sitter per eccellenza.

Cane per bambini: come scegliere

Uno dei tanti fattori a cui dar conto quando si adotta un cane è anche quello dell’impegno che possiamo dare per le cure necessarie. Allo stesso tempo dobbiamo sempre tenere in considerazione lo spazio che abbiamo a disposizione ed evitare quindi che un cane di grossa taglia debba vivere in un appartamento con poco spazio a disposizione. Ricordiamo che un bambino, almeno inizialmente, non potrà essere del tutto indipendente nell’accudire un animale domestico. Dobbiamo quindi prestare attenzione, almeno fin quando il bambino diventerà autonomo nella gestione del suo amico.

Importantissima inoltre, è ricordarci che il cane non è un giocattolo. Per questo motivo, prima di prendere un cane, è bene sensibilizzare il bambino, assicurandoci che sia consapevole delle attenzioni che dovrà dare al suo nuovo amico. Crescere con un cane è una delle più belle esperienze che un bambino possa fare. Un’esperienza assolutamente educativa per la vita, fatta di affetto, collaborazione e gioco.