Qual è la differenza tra anatra, papera e oca?

Oche, papere e anatre le sentiamo spesso nominare associando questi nomi allo stesso animale. Non sempre la differenza tra questi volatili è infatti è ben visibile e tangibile.

Facciamo un pò di chiarezza per capire che differenza c’è tra questi animali.

Anatre

L’anatra è il nome comune di moltissimi uccelli acquatici, che appartengono alla famiglia degli Anatidi. Si riconoscono sopratutto per il collo e le zampe corti. Questi uccelli hanno un becco lungo e piatto perchè ideale a setacciare il fondale dei fiumi e dei laghi a caccia di piccoli animaletti di cui si nutrono. Si cibano infatti mettendo il becco sulla superficie dell’acqua oppure immergendo il collo per controllare i fondali. Rispetto alle oche sono più piccole e hanno dimorfismo sessuale, cioè presentano una differenza morfologica tra i due sessi maschio e femmina. L’anatra, inoltre, è poligama. Il maschio dell’anatra di solito cambia partner ogni stagione riproduttiva. Il maschio dell’anatra ha colori delle piume più vivaci, e servono per attirare le femmine della specie, che generalmente hanno colori meno vistosi adatto a nascondersi tra la vegetazione per proteggere le uova durante la cova.

Papere

Le papere sono giovani oche non ancora in fase riproduttiva. Cioè la papera è un’oca femmina che non ha ancora raggiunto la maturità sessuale. Il termine “Papera” a volte è usato in maniera impropria anche nel linguaggio tecnico degli allevatori per indicare i giovani esemplari sia di anatre che di oche. Le papere e quindi le oche hanno generalmente un collo più lungo ed un becco più tozzo e meno lungo adatto a strappare le erbe e e piante di cui si nutrono, essendo principalmente vegetariane. A differenza dell’anatra, la papera non presenta dimorfismo sessuale ed è monogama. Alcune specie di oche, come l’oca delle Hawaii e la cerospide dell’Australia, non vnno mai in acqua. Le oche sono infatti più “terricole” rispetto alle anatre che invece amano di più l’acqua.

Cigni

Oltre alle anatre e alla oche, i cigni sono altri volatili molto simili. Sono i più acquatici della famiglia degli Anatidi. Hanno il collo più lungo adatto a raccogliere il cibo sul fondo dei laghi o fiumi, riuscendo a raggiungere profondità maggiori rispetto alle anatre. Mangiano prevalentemente piante acquatiche, ma proprio come le anatre, ingurgitano anche un buon numero di piccoli animaletti acquatici, come crostacei o piccole lumache). Quando stanno sulla terra mangiano anche foglie, erbe e semi vari. I cigni sono monogami e restano fedeli al loro partner per tutta la vita.

Oltre alle definizioni e a qualche differenza estetica, comunque, le caratteristiche diverse di questi animali sono abbastanza sottili. Entrambi gli animali hanno un’alimentazione quasi prevalentemente vegetariana, ma se hanno l’occasione possono anche cibarsi di piccoli invertebrati o pesci. Più che altro sono le anatre che tendono maggiormente a cibarsi di insetti e pesci, il loro becco lungo e piatto è infatti adatto a catturare questi animaletti. Le oche e le papere, invece, non mostrano necessità di mangiare insetti o pesci.

Sia le papere (e quindi le oche) che le anatre, sono volatili molto socievoli e intelligenti. Per questo motivo, sempre più spesso, diventano animali da compagnia.