Home Soldi e Risparmio Risparmiare a casa: tre trucchetti della nonna utilissimi

Risparmiare a casa: tre trucchetti della nonna utilissimi

Risparmiare a casa: tre trucchetti della nonna utilissimi

Avete intenzione di mettervi a risparmiare a casa? Ecco tre trucchetti della nonna utilissimi, rimedi per imparare a vivere bene e più tranquilli con i preziosi consigli della nonna.
Le nonne si sa, sono le regine del risparmio, si sicuro non fanno un uso sbagliato ed inutile delle risorse o del denaro, anzi, da buone pensionate e da donne che hanno vissuto i “tempi difficili”, conoscono tutti i trucchetti.

Cominciamo subito.

Risparmiare a casa: utilizzare i prodotti naturali

Si può pulire la casa senza spendere molti soldi in prodotti nei supermercati, come?

Partiamo dall’attrezzatura. Uno strumento utile per pulire tutto sono i panni magici, oppure le spugne di luffa, ecologici perché biodegradabili e abrasive.
Un altro metodo naturale ad esempio per eliminare gli odori forti era utilizzare i fondi del caffè: potete anche usarli come deodorante per il frigorifero e per altri punti della casa come la cantina, la dispensa o la scarpiera. Fate asciugare i fondi di caffè estratti dalla caffettiera e, quando saranno pronti versateli in un bicchierino o in un piccolo contenitore senza coperchio.

Per pulire il materasso? Usa il bicarbonato e una spazzola vecchia.

La spesa intelligente

Visto che, al contrario delle nostre nonne, non possiamo assaggiare ciò che stiamo per comprare al supermercato, per attestarne l’effettiva qualità, per non spendere una fortuna dopo aver fatto la spesa, ecco alcune accortezze:

  • ridurre ed eliminare gradualmente l’acquisto di prodotti già pronti: sono più costosi e non non sono di qualità;
  • congelare carne, zuppe, sughi e verdure, così la comprate quando è in offerta e l’avete sempre.
  • Sfruttate maggiormente i mercati cittadini per conoscere i produttori locali e la tua spesa di frutta e verdura conoscerà un significativo miglioramento

Risparmiare a casa: meno oggetti, meno sprechi

Evitare lo spreco.
Un esempio sono i tovaglioli di carta che la maggior parte delle persone utilizza in casa, a discapito del modello tradizionale in cotone, che fino a pochi anni fa ogni mamma aveva.

Ma per evitare eccessivi sprechi, sarebbe il caso di tornare alle buon vecchie tovaglie di stoffa. L’importante è agire con intelligenza e adeguarsi alla situazione utilizzando la scelta migliore a seconda delle circostanze.

Meglio evitare di lavare ogni giorno i tovaglioli,evitando spreco di acqua corrente ed energia elettrica. Ognuno terrà il suo tovagliolo per alcuni giorni. Tovaglia di stoffa, sacchetti in nylon da tenere in borsa, flaconi e recipienti in vetro di riciclare aiutano a risparmiare e dare una mano all’ambiente: c’è bisogno di tornare ad alcune sane e vecchie abitudini per il bene nostro e dell’ambiente.