Risparmiare sul bollo dell’auto: ecco come fare

Il bollo dell’auto è la tassa automobilistica che tutti i possessori di auto devono pagare. Ha cadenza annuale e il suo ammontare dipende dall’auto posseduta, in particolare dalla potenza del motore che viene misurata in chilowatt. Non è possibile non pagarla, ma è possibile trovare un compromesso che permetta di risparmiare sul bollo auto.

Come risparmiare sul bollo auto?

La tassa è calcolata in base a tre fattori: le classi d’inquinamento, dalla potenza inferiore o superiore ai 185 KW e dalla regione in cui si trova l’auto. Ogni veicolo ha una classe d’inquinamento, rilevabile dal foglio di circolazione, assegnata secondo l’anno di costruzione dello stesso.

Le classi sono identificate come Euro, con una numerazione che va da 1 a 6, le quali permettono di valutare le auto secondo il loro impatto nell’ambiente. Un auto in classe Euro 1 pagherà un bollo auto superiore a quello delle classi successive.

Secondo questa distinzione, si può ben comprendere che il primo passo da compiere per risparmiare sul bollo auto è acquistare auto che abbiano una classe ambientale compresa tra Euro 4 ed Euro 6.

Auto con potenza maggiore di 185 kW sono considerate auto di grossa cilindrata, che hanno anche un costo maggiore rispetto ad utilitarie con cavalli inferiori. Queste auto devono pagare per legge il super bollo, il calcolo è quantificato nella misura di 20 euro ogni kW in più da aggiungere alla tassazione standard.

La normativa prevede delle riduzioni del bollo auto per tutti quei autoveicoli che hanno impianti a metano o elettrici e tutte le soluzioni ibride, poiché sono in grado di ridurre l’impatto inquinante nell’ambiente. Inoltre per chi vuole dare un taglio netto alla tassa di circolazione è bene ricordare che le automobili d’epoca, attive da più di 30 anni e iscritte negli elenchi predisposti sono soggetti ad una riduzione di circa 30 euro, relativamente all’anno di immatricolazione e al tipo di vettura.

In conclusione molte sono le soluzioni che permettono di risparmiare sul bollo dell’auto. Il risparmio è garantito se si scelgano auto di ultima generazione con basso impatto inquinante, come gli Euro 4 e 5 o quelle con impianti a metano, ibride ed elettriche.