Ridurre i debiti: ecco alcune piccole mosse che vi aiuteranno

Il circolo vizioso del debito comincia spendendo più di quello che si guadagna e poi, senza accorgersi realmente di quello che sta succedendo, arriva il giorno in cui ci si sente schiacciati sotto il peso dei debiti. Quando si verifica questa situazione è inevitabile un aumento dello stress, si hanno molte preoccupazioni e cosi via.

Tra le principali cause di indebitamento troviamo:

-Spendere più di quello che si guadagna
-Cercare di raggiungere un tenore di vita troppo alto per le proprie possibilità
-Ripagare debiti con altri debiti
-Usare il debito per le spese ricorrenti
-Non fare alcuna pianificazione finanziaria
-Perdere improvvisamente il lavoro

Quindi in questo articolo andremo a vedere insieme alcuni modi per non indebitarsi, e qualora già siano stati fatti dei debiti, come uscirne al meglio.

Ridurre i debiti: ecco alcune piccole mosse che vi aiuteranno

Per risolvere nel miglior modo possibile questa situazione è necessario avere un piano d’azione. Devi rimboccarti le maniche e affrontare il problema. Rimandare, procrastinare, evitarli, sono tutti modi per ritrovare i debiti lì, pronti ad aspettarti. Per uscire dal circolo vizioso del debito devi quindi cambiare atteggiamento.

I debiti sono fatti da una quota capitale più la parte relativa agli interessi. Il nemico vero e proprio è la quota capitale. Se abbatti quella, ti liberi dalle catene. La conseguenza è che gli interessi scenderanno più rapidamente e recupererai così risorse aggiuntive. Se invece paghi solo gli interessi, continuerai a pagarli all’infinito.

Tecniche contro i debiti

  1. Razionalizza le spese
    Come prima cosa si devono rivedere le proprie abitudini per recuperare del margine utile da utilizzare. Non appena ricevi la tua forma di entrata devi decurtarla della cifra che vuoi utilizzare per ripianare i debiti. In questo modo sarai costretto a rivedere le spese successive, per far quadrare i conti.
  2. Non fare più debiti
    Se vuoi ridurre e cancellare i tuoi debiti devi evitare di aprirne di nuovi per pagare quelli vecchi. Continuare a farlo è come un cane che si morde la coda, non arriverà mai alla fine. Questa modalità è molto pericolosa, perché più accumuli debiti, più ti verranno chieste delle garanzie in cambio di nuova finanza, esponendoti all’eventuale pignoramento dei beni dati in garanzia.
  3. Tagliare le carte di credito
    Le carte di credito sono una delle cause principali del sovra-indebitamento delle persone.
    Vengono usate per i motivi sbagliati, ad esempio per fare la spesa, o per l’acquisto di beni di prima necessità. Soprattutto le carte revolving, perché finisci per pagare tassi e commissioni sempre maggiori.
  4. Pagare in contanti
    Per un po’ di tempo devi forzarti di pagare sempre tutto in contanti. In questo modo avrai una consapevolezza maggiore di quello che stai spendendo e soprattutto un maggiore controllo.
  5. Chiudere i fidi
    Sfruttare il fido bancario, cioè la possibilità di andare sotto zero sul conto corrente, entro un certo limite, è sempre una bella tentazione. Non fate questo errore. Se per qualsiasi motivo si sfora il limite previsto, il tasso di interesse extra-fido raggiunge livelli altissimi.
    Rientra subito della parte scoperta e fattelo chiudere.
  6. Vendere oggetti inutilizzati
    Con questa tecnica raggiungi due obiettivi. Da un lato recuperi risorse utili per ripianare i tuoi debiti e, dall’altro lato, svuoti il garage o la cantina, e dai via tutto ciò che non ti serve e che non usi.
  7. Surroga del mutuo                                                                                           Surrogare il mutuo significa portarlo in un altro Istituto di Credito. Ricordati sempre che in Banca tutto è negoziabile. Piuttosto che non vedersi ripagato un prestito, gli Istituti Finanziari sono disponibili a rivedere alcune condizioni.