Cosa succede se il cane mangia le more? Ecco la risposta

Chi di noi in estate, non ha mai mangiato della frutta fresca, magari zuccherina come le more, per cercare di combattere il caldo e avere quella sensazione di freschezza? Ma allo stesso tempo, chi di noi che possiede un cane, non ha mai pensato di darle anche a lui? Spesso però ci soffermiamo a pensare se determinati alimenti possano essere nocivi per la salute del cane. E nel caso delle more? Ecco la risposta.

I nostri amici a quattro zampe sono degli onnivori, quindi possono ingerire molti cibi che noi umani assumiamo quotidianamente o quando ne abbiamo voglia. Anche le more possono essere assunte ma prima di somministrarle al cane, dobbiamo valutare gli accorgimenti da adottare.

Proprietà e benefici delle more sul cane

Come tutti noi sappiamo, le more fanno parte dei “superfrutti”, ovvero quei frutti dalle innumerevoli proprietà benefiche, che risultano essere:

-Ricche di vitamine: in esse sono contenute numerose vitamine come la vitamina A,B, C, D, K, tutte conosciute per le loro proprietà antiossidanti;

-Aiutano le difese immunitarie: questi frutti infatti grazie al loro alto apporto di vitamine, aiutano a migliore le nostre difese immunitarie, e quindi anche quelle del nostro amico a quattro zampe;

-Riducono l’insorgenza di alcune malattie: grazie al loro apporto di vitamine e sali minerali, aiutano a prevenire l’insorgere di malattie cardiovascolari e tumori, sia nell’organismo umano che in quello animale;

-Ricche di acidi grassi omega3: come tutti sappiamo le more contengono un alta quantità di omega3, che dona un pelo lucido e lo sviluppo e il mantenimento di denti sani nel nostro cucciolo.

Rischi che possono provocare le more al cane

Come già detto precedentemente, il nostro amico a quattro zampe è onnivoro come noi, ma non per questo bisogna esagerare con certi alimenti, poiché il suo corpo ha bisogno di differenti esigenze nutrizionali, sia in termini di qualità che varietà. Andiamo a vedere nello specifico cosa potrebbe causare un’eccessiva assunzione di more nel cane.

Tra le principali conseguenze date da questo alimento troviamo:

Indigestione: un eccessivo apporto di more potrebbe provocare un’ indigestione, seguita poi da dolori, crampi allo stomaco, vomito e diarrea;

Eccessiva assunzione di xilitolo: le more al loro interno contengono anche un particolare zucchero, lo xilitolo per l’appunto, che potrebbe essere nocivo per il nostro animale domestico.

Consigli e regole utili

Per evitare l’ insorgere dei problemi elencati nel paragrafo precedente, occorre seguire delle regole per far gustare le more al nostro cane.

Esse possono essere somministrate solo come spuntino, in quanto le more non devono essere date come sostituzione di un pasto completo, ma come spuntino o come premio, per esempio durante l’addestramento del nostro cane.

Esse vanno sempre ben lavate prima di essere date al nostro cane, soprattutto se acquistate presso un supermercato. Questo perché potrebbero essere state trattate con delle particolari sostanze chimiche che, se assunte dal nostro cane, potrebbero portare a problemi di salute. Le more non vanno somministrate in quantità eccessiva,e se il cane non le mangia, è inutile insistere per fargliele mangiare per forza. In quel caso è meglio passare ad altro. Per concludere, le more come alcuni altri frutti, non fanno male ai nostri amici a quattro zampe, ma possono addirittura portare dei benefici. Bisogna ricordare però che, come per tutti gli alimenti e anche per noi umani, un’eccessiva assunzione può causare molti problemi nell’organismo.