Cane abbaia in continuazione: ecco cosa fare

Un cane che abbaia in continuazione è sicuramente un problema, non solo perché può causare un momento stressante per il proprietario ma, anche perché si può rischiare una denuncia dal vicinato ed questa azione forzata, comporta da parte del padrone allontanare il cagnolino da casa. Principalmente se viviamo in un condominio. È normale che il vostro Fido abbai, ma questo vocione non deve essere assolutamente continuo, poiché darebbe fastidio alla quiete pubblica.

Una volta compreso la ragione dell’abbaio, dovrete lavorare sul comportamento sbagliato dell’animale.

Bestiola che abbaia senza interruzione, quale sarà il motivo?

Abbaiare è un tipo di partecipazione vocale che i cani adoperano per comunicare al padrone varie episodi. Ecco certicause per cui i cani abbaiano:

  • Padrone del territorio: quando un animaleaccede in un’area che pensasia il suo territorio, avverte il dovere di abbaiare. Man mano che capta una situazione che, lui la percepisce come pericolo, cerca di difendere la sua area.
  • Fifa: parecchi cani abbaiano a ognivolta che avvertono un rumore sospetto.
  • Solitudine: i quattro zampe non amano stare in casa da soli diventano tristi e spesso abbaiano perché sono infelici. Il singolo esempio è quando uscite dalla vostra abitazione.
  • Saluto / gioco: il vostro peloso abbaia quando vi saluta, vi salta addosso, scodinzola la coda, dopo una giornata che non vi vede, in questo modo vi fa sapere che è felice.
  • Vuole la vostra attenzione: il cani spesso abbaia anche perché desidera le vostre coccole, non si sente amato.

Ora dopo questi punti che vi ho elencato, vi posso suggerire come risolvere l’abbaio del vostro cagnolino.

Come educare il cane ad non abbaiare tanto

Educare qualsiasi cane che abbaia tanto ci vuole molta pazienza, l’animale non ubbidirà subito al vostro comando ma con delle regole giuste piano piano sarete ripagati.

  • Non gli gridate per dirgli di smettere di abbaiare: urlare potrà solo stimolare il vostro cane ad abbaiare di più,poiché crede che anche voi vi state associando alla sua comunicazione. Perciò la prima regola è dialogare con calma e tenacia, ma non urlare.
  • Un ordine preciso:educatela bestiola da subito la parola “silenzio oppure zitto”.
  • Il controllo dell’abbaio; è uno degli esercizi più difficile che ogni padrone dovrà eseguire se vorrà un cane educato.

Non vi dovrete scoraggiare, questo sarà un lavoro lungo. La cosa più importante fra voi ed il vostro animale sarà il dialogo. Il cucciolo una volta che farà parte della vostra famiglia, sarà un piccolo bimbo che dovrà imparare tutte le regole che, esistono in un nucleo famigliare.

Una volta che il cane ha seguito in modo positivo il vostro “comando”, non dovete assolutamente dimenticare il premietto. Questa tattica ogni viene molto adoperata dagli addestratori. Per il vostro amico essere ricompensato è importante, perché comprende che ha ubbidito bene.

Qualsiasi cucciolo di cane, di razza oppure meticcio sono dei piccoli bimbi che hanno bisogno d’ imparare tanto dai loro padroni, perciò armatevi di amore e pazienza vedrete che il vostro cane sarà quasi perfetto.