Risparmiare sulla pay tv: ecco cosa devi fare

Dalla piattaforma del digitale terrestre al satellite, e passando per lo streaming online via Internet, in Italia ci sono tante pay-Tv tra cui poter scegliere. Per offerta e per costi, pur tuttavia, occorre scegliere il servizio di televisione a pagamento che preveda dei costi sostenibili nel tempo. E questo al netto delle promozioni iniziali altrimenti poi, alla lunga, si è costretti a disdire il servizio. Vediamo allora come risparmiare sulla pay-Tv in base ai contenuti che davvero interessano. Dal calcio di Serie A ai cartoni animati, e passando per i film e per le serie televisive.

Risparmiare sulla pay tv: ecco cosa devi fare

Prima di tutto è bene ricordare quali sono le principali pay-Tv sottoscrivibili in Italia. C’è Sky, DAZN, Netflix e Infinity. Ma c’è pure Now Tv, Disney+ e Chili. Per chi punta in prevalenza a vedere le partite di calcio, DAZN costa meno rispetto a Sky via satellite o sulla piattaforma del digitale terrestre. Così come DAZN è meno caro rispetto Now Tv che è la piattaforma in streaming di Sky Italia.

Su come risparmiare sulla pay-Tv, inoltre, i costi si abbassano sensibilmente quando il calcio non interessa. Per chi vuole vedere solo i film, i documentari, i cartoni animati e le serie Tv, infatti, il prezzo mensile da pagare è in genere inferiore ai 10 euro.

Questo succede in particolare con Netflix nella versione base e con Infinity. Ma costa ancora meno Prime Video di Amazon che viene proposto all’interno del servizio Amazon Prime.
È quello che permette di comprare online e di ricevere la merce senza l’applicazione di spese di spedizione. Amazon Prime è infatti un servizio abbonamento che si può sottoscrivere pagando una quota mensile oppure annuale al fine di massimizzare il risparmio.