Vecchie lire che valgono tanti soldi: quali sono le più comuni?

Le monete rare in lira italiana sono affascinanti ed evocatrici di storia. Se ti stai chiedendo quanto valgono le lire rare la risposta è tanto, se possiedi la moneta giusta. Più sono rare e antiche, più le monete in lire possono valere una fortuna.

Esistono molti collezionisti che non vogliono vendere le monete rare in lire per niente al mondo e chi, magari mettendo in ordine casa, ha trovato un portamonete contenente alcune vecchie lire risalenti a decenni fa e desidera sapere se può ricavarci qualcosa tramite la loro vendita.

Vecchie lire che valgono tanti soldi: quali sono le più comuni?

  • Le 10 lire del 1946

Se l’hai trovata, sei molto fortunato. Quella da 10 lire è la moneta antica in lira italiana con il valore più alto, che può arrivare a superare anche i 6.000 euro se in ottime condizioni.

  • Le 5 lire del 1946

La moneta, risalente al 1946, è la prima dal valore di 5 lire coniata dalla Repubblica Italiana. Poiché molto diffusa anche nei decenni successivi, si specifica che la versione da 5 lire considerata più preziosa e rare è quella realizzata in Italma, una lega metallica utilizzata dalla Zecca di Stato composta da alluminio, manganese e magnesio. Tale lira rara può essere venduta a collezionisti anche per 1.200 euro.

  • 1 lira del 1947

Caratterizzata dalla raffigurazione di un’arancia appesa al suo ramo e dalla figura femminile con i capelli raccolti che ospitano due spighe di grano, il suo valore secondo gli esperti arriva a 1.500 euro.

  • Le 10 lire del 1947

Raffiguranti un cavallo alato intento in un lungo salto e un ramo d’olivo dall’altro, se in ottime collezioni arrivano a valere oltre 4.000 euro.

  • Le 2 lire del 1949

Coniata nel 1949, la moneta da 2 lire che raffigura una spiga rigogliosa da un lato e un contadino impegnato ad arare la terra può vantare un valore fino a 1.800 euro.

  • Le 100 lire del 1955

Le 100 lire del 1955 sono abbastanza diffuse ma, nonostante questo, possono valere una piccola fortuna se risultano essere in buone condizioni. Ad esempio, una moneta come quella riportata sulla foto può essere venduta per circa 1200 euro.