Huawei in trattativa per vendere il suo marchio di smartphone Honor.

Stando alle indiscrezioni che stanno circolando in rete Huawei sarebbe in trattativa  per cedere, tutto o in parte, Honor, Il brand di smartphone in cui il colosso cinese opera nella fascia media del mercato mondiale.

A lanciare questa indiscrezione è stata la Reuters, secondo l’agenzia di stampa la vendita potrebbe portare fino a 25 miliardi di yuan ovvero circa 3,7 miliardi di dollari.

L’idea di Huawei di intraprendere questa manovra è partita già da qualche giorno, esattamente da quando parlare di una possibile vendita è stato un analista molto quotato e seguito: Ming-chi kuo. Secondo l’analista qualsiasi vendita da parte di Huawei rappresenterebbe un vantaggio per il marchio Honor e quindi anche per i suoi fornitori e l’industria elettronica cinese. “secondo re indipendente da Huawei, il suo acquisto di componente non sarà più soggetta al divieto degli Stati Uniti” tutto questo sarà di grande aiuto per il business e per la catena di fornitori, questo è quanto riporta una nota scritta dall’analista la scorsa settimana.

È evidente che a muovere la questione della probabile vendita sarebbe quindi il ban da parte degli Stati Uniti che sta creando non pochi problemi al colosso di Shenzhen, il quale divieto è imposto l’impossibilità di approvvigionarsi dei necessari alla produzione dei propri device.

Digital China, il principale distributore di smartphone Honor, sarebbe il player favorito per l’acquisizione il marchio o almeno in parte. Alla questione però sarebbero interessate anche altri possibili acquirenti: dal produttore cinese di elettronica a tcl, a Xiaomi produttore di smartphone a che sta guadagnando quota sul mercato globale insieme a Oppo è Vivo. Insomma per allentare la morsa degli Stati Uniti l’opzione vendita del marchio Honor inizia ad apparire sempre più un’ipotesi da tenere in considerazione.