Bonus PC: ecco tutte le novità a riguardo

Entro qualche settimana sarà a disposizione delle famiglie la prima tranche di bonus per l’acquisto di abbonamenti internet e per i computer in comodato d’uso. Entro qualche settimana sarà a disposizione delle famiglie la prima tranche di bonus. Ad annunciarlo è stata la ministra dell’Innovazione, Paola Pisano, in Parlamento. Le famiglie a basso reddito potranno contare su un voucher complessivo di 500 euro. Questo importo è suddiviso in due parti per Isee sotto i 20mila euro. L’incentivo non vale per gli acquisti diretti di device ma soltanto per piani di connettività e comodato d’uso.

I livelli di Isee

Il bonus può arrivare ad un importo complessivo di 500 euro, se a richiedere il voucher saranno le famiglie con un Isee al di sotto di 20.000 euro. Potrà essere utilizzato per 200 euro per la connettività internet e per chi ne facesse richiesta di aggiuntivi 300 per PC in comodato d’uso. In una seconda fase sarebbe previsto un voucher di 200 euro per i servizi di connettività per le famiglie fino ad un massimo di 50.000 euro per l’acquisto di servizi Internet veloci. Per le imprese invece si tratterebbe di un voucher il cui valore potrebbe variare dai 500 euro ai 2.000 nel caso attivino le connessioni in fibra.

Come richiedere il bonus?

Il cittadino o l’impresa che intendono richiedere il bonus dovrà rivolgersi all’operatore di telecomunicazioni. Dunque, l’utente finale non può ottenere direttamente il voucher previsto ma dovrà farne richiesta al suo operatore, il quale procederà ad occuparsi di tutte le pratiche previste. Gli utenti finali, beneficiari del voucher dovranno interfacciarsi con gli operatori utilizzando i consueti canali di vendita presentando un’autocertificazione che attesti i requisiti Isee. Sarà l’operatore quindi a erogare il bonus come sconto sul canone o sull’eventuale costo di attivazione, fornendo il router e il computer o il tablet scelto.