Vecchie lire: valgono di più le monete o le banconote?

Che nostalgia la Lira! Quando tutto costava la metà di adesso, quando 5.000 in tasca erano una fortuna per i più giovani…Hai tenuto anche tu per ricordo qualche vecchia moneta o banconota? Sai quanto valgono le vecchie lire? Ecco quanto potresti recuperare se hai quelle giuste.

Le vecchie Lire

Le vecchie Lire sono le monete che ci hanno accompagnato per una vita, cui eravamo affezionati, che avevano un valore. L’ingresso dell’Euro non ci era molto piaciuto, con le lire ci sembrava che tutto costasse meno. Quanto rimpiangiamo le vecchie Lire e i ricordi a esse legati! E proprio per questi ricordi alcuni di noi hanno conservato vecchie monete come le 500 Lire o banconote da 1000 Lire. Forse non sappiamo però che le monete giuste possono valere una fortuna. Negli anni ci furono infatti errori di conio che diedero origine a quelli che oggi sono considerati pezzi rari e, di conseguenza, di valore. Sai quanto valgono le vecchie lire? Ecco quanto potresti recuperare se hai quelle giuste.

Gli errori di conio

Gli errori di conio hanno fatto la fortuna di chi aveva anche una sola monetina in mano. La 500 Lire giusta ad esempio, può valere persino 15.000 euro! Aver conservato le vecchie Lire o averne qualcuna perché magari ce l’ha regalata il nonno, in alcuni casi potrebbe voler dire essere proprietari di un piccolo tesoro. Monete e banconote fuori corso hanno un valore, soprattutto se frutto di errori di conio ovvero gli sbagli connessi durante la coniazione, che rendono la valuta una rarità desiderata da collezionisti desiderosi di spendere per averla.

La Lira cessò di essere usata come monete nell’anno 2002, sostituita dall’Euro, la moneta unica europea. I pezzi più importanti sono però quelli delle Lire coniate tra gli anni ’40 e ’70 e scomparse negli anni ’80. Si tratta delle 2, delle 20, delle 50 e delle 100 lire. L’alto valore è dato da uniche e piccole imperfezioni e alla bassa tiratura rispetto all’anno di produzione.

Quanto valgono le vecchie lire

Ma esattamente dunque quali sono queste fantomatiche monete che potrebbero dare origine a una fortuna nelle nostre mani? Quanto valgono le vecchie lire? Ecco quanto potresti recuperare. La distinzione si basa sul valore delle moneta, sul disegno coniato e sul preciso anno di emissione della valuta. Possiamo partire ad elencare il valore al cambio attuale partendo dalle Lire che valgono di meno.

La moneta che frutta meno tra tutte è la 10 Lire del 1954 con impressa la spiga. Questa 10 Lire ha un valore compreso tra i 70 e i 90 euro, che comunque non è male per una 10 Lire con cui si poteva comprare una liquirizia. Segue la 50 Lire del 1956 con impresso il vulcano, del valore di 110 euro al cambio attuale. L’importo si alza fino alle 700 euro per la 20 Lire del 1956 e alle 800 euro per la 200 Lire del 1977. 1000 euro sono per la 100 Lire del 1955, 1200 euro per la 5 Lire del 1946, 1500 euro per la Lira Arancia del 1947 e 1800 euro per la 2 Lire del 1947 con la spiga.

Si sale con le 2000 euro della 5 Lire Delfino del 1956 e della 50 Lire del 1958, le 4000 euro della 10 Lire Olivo del 1947 e si chiude al top con la 500 Lire d’argento del 1957, che vale l’incredibile cifra di 15.000 euro.