Home Soldi e Risparmio Le 500 lire che valgono una fortuna: ecco quali sono!

Le 500 lire che valgono una fortuna: ecco quali sono!

Le lire, da diversi anni ormai, non hanno più corso legale. Nonostante questo, è possibile parlare di pezzi che hanno un grande valore. Nel caso delle 500 lire, quali sono le monete che possono farti diventare ricco? Nelle prossime righe, puoi trovare alcuni suggerimenti utili al proposito in merito ai pezzi da collezione di un moneta che ci ha accompagnati per tantissimi anni.

500 lire caravelle

Le cosiddette 500 lire caravelle sono state coniate tra il 1958 e il 1957. Caratterizzate dalla presenza, su uno dei lati, della figura di una donna abbigliata in stile rinascimentale, sull’altro presenta le tre caravelle dei viaggi di Colombo. Cosa dire in merito al loro valore? Che non è altissimo ma comunque degno di nota. Parliamo infatti, in caso di monete in stato di conservazione fior di conio, di una somma che può arrivare fino a 40 euro.

Nell’ambito delle 500 lire caravelle, è doveroso fare un cenno a quelle caratterizzate dalla presenza della figura delle caravelle al contrario. Quando si nomina queste monete, è importante specificare che sono tra le più rare della storia italiana. Inoltre, facciamo presente che non si tratta di un errore ma proprio di una variante di quelle sopra descritte. A proposito del valore, ci si aggira su cifre decisamente più alte rispetto a quelle delle 500 lire con le caravelle che non navigano controvento. Parliamo infatti di somme che possono andare dai 3 ai 12mila euro.

500 lire del 1961

Nel 1961, l’Italia ha festeggiato il primo centenario dell’unità. In questa occasione, la zecca dello Stato ha emesso una moneta da 500 lire celebrativa. Sul dritto, troviamo una donna con un elmo in testa seduta su un capitello. Sul rovescio, invece, una quadriga. Di queste monete sono stati coniati oltre 27 milioni di pezzo. Per questo, anche se si tratta di pezzi oggettivamente interessanti per i collezionisti, il valore non è altissimo. Parliamo infatti, in stato di conservazione fior di conio, di somme comprese tra i 15 e i 18 euro.

500 lire di Dante Alighieri

Risalenti al 1965, queste 500 lire dedicate al padre della lingua italiana sono state coniate con lo scopo di celebrare i 700 anni della sua nascita. Realizzate in argento, hanno un valore che può arrivare a massimo 10 euro. Un caso diverso è quello della versione di prova. Regalata ai dipendenti della zecca, ha oggi un valore molto alto, che può superare i 4000 euro. Per quanto riguarda le caratteristiche, facciamo presente che sono le stesse della moneta principale, fatta eccezione per la scritta “prova”.