Risparmiare sulla bolletta della luce: pazzesco, ecco cosa fare

Amazed young woman sitting at kitchen table, holding utility bills in hand, looking at parers with opened mouth, puzzled expression, surprised by high taxes. Financial problems concept

Risparmiare sulle bollette è un interesse molto condiviso tra le famiglie. Abbassare quelli che sono i costi inerenti alla luce ed il gas, infatti, è di alta rilevanza ora che il periodo invernale si avvicina. Grazie a varie soluzioni presenti nel mercato delle utenze, oggi abbassare i costi non è poi così difficile: bonus, piani intelligenti o ancora offerte sostitutive possono rappresentare la soluzione ideale per tante persone.

Risparmiare sulla bolletta della luce: pazzesco, ecco cosa fare

Grazie all’istituzione del bonus luce e gas, molti nuclei familiari possono oggi fare affidamento a delle scontistiche non indifferenti. Richiedibili attraverso due moduli differenti presenti sul sito dell’ARERA, questi bonus purtroppo hanno un limite: possono essere attivati solo da coloro che rispettano dei requisiti sia di reddito che di necessità. Ciononostante, non è impossibile accedervi poiché, suddivisi in scaglioni, i suddetti vanno incontro a numerosi nuclei familiari italiani.

Per chi, invece, è in cerca di soluzioni innovative e tecnologiche non possono che risultare interessanti i nuovi piani energetici offerti dalle grandi aziende delle utenze. Facendo riferimento ad Enel Energia, ad esempio, citare il piano ORE Free è indispensabile; attraverso questa tipologia di contratto, tutti gli utenti interessati hanno la possibilità di gestire i loro consumi in maniera Smart ricevendo persino tre ore di energia gratis al giorno, gestibili completamente in autonomia attraverso l’applicazione.

Infine, il risparmio su luce e gas non può che arrivare anche secondo una terza soluzione ossia il cambio del gestore delle utenze in sé per sé. Grazie ai motori di ricerca, oggi confrontare i costi e le offerte è un gioco da ragazzi e soprattutto alla portata di tutti. effettuare una piccola ricerca in internet potrebbe rappresentare, dunque, la soluzione per molti.