Euro rari: ecco i più richiesti dai collezionisti

Dal 2001 in Europa, come unica moneta abbiamo l’Euro, il valore delle monete e delle banconote lo conoscono tutti, è riportato ogni valore stesso sulla banconota e sulla moneta. Ma, c’è da dire che, alcune monete hanno un valore maggiore rispetto a quello nominale, questo succede quando le monete, come anche le banconote, presentano delle particolarità. Per particolarità si intendono degli errori di conio, o perché sono euro commemorativi, e quindi vengono messi in circolazione pochi esemplari, insomma sono degli euro non cumini, che valgono di più, e sono sicuramente quelli più richiesti dai collezionisti.

Quelli che hanno un valore maggiore, come abbiamo appena detto, sono o gli euro con dei “difetti”, o quelli da collezione, come gli euro commemorativi, che vengono coniati in un determinato periodo dell’anno per omaggiare qualche personaggio importante, o una ricorrenza importante. Date una controllata ai vostri euro, in particolar modo alle monete, perché potreste avere nelle mani una vera fortuna e non saperlo.

Euro rari: ecco i più richiesti dai collezionisti

La prima moneta di cui vi parliamo oggi è l’1 CentesimoSi tratta di una monetina che quasi nessuno vede di buon occhio, perché spesso ce ne ritroviamo tantissimi nel portafoglio e non sappiamo come utilizzarli, dato che molti non li accettano, come distributori automatici, supermercati, caselli autostradali, e quindi ce ne ritroviamo tantissimi. Ciò che rende alcune monete da 1 centesimo di valore, è un errore che alcune di esse presentano, più precisamente, è stata impressa la Mole Antonelliana anziché di Castel del Monte. Un errore che ha permesso a questo Centesimo di valere molti più soldi di quanto realmente varrebbe.

Ancora, tra gli Euro di valore rientrano quelli dedicati alla Filarmonica di Vienna, realizzata in oro puro 24 carati. Nel 2004 sono state emesse monete con valore di 100.000 euro, utilizzate come prodotto da investimento, molto ricercate dai collezionisti.

Continuiamo con le monete da 2 euro, in particolar modo quella commemorativa del Principato di Monaco, continuando con il due euro “Grace Kelly” emesso nel 2007, questi euro sono valutati a circa 1.800 euro. I due euro “Fondation de la forteresse” emessi nel 2015 ad oggi valgono più di 1.000 Euro, in ultimo i due euro “Charles III” del valore di circa 500 euro.

Anche se emessi in grandi quantitativi e quindi in generale considerati poco appetibili dagli appassionati, gli euro commemorativi della Francia si conquistano un posto nell’elenco delle monete da collezione grazie ad alcuni esemplari in oro che valgono dai 1.000 fino ai 5.000 euro.