Vecchie banconote da oltre 10 mila euro: ecco quali sono

Esistono vecchie banconote che valgono 10mila euro e oltre? Assolutamente sì! Chi è ai primi passi nel mondo della numismatica può non credere a questa affermazione. Come vedremo nelle prossime righe di questo articolo, esistono infatti diversi esempi da chiamare in causa.

Lire che valgono oltre 10mila euro: quali sono?

Cercare banconote – ma anche monete – che valgono una fortuna significa, per forza di cose, prendere in considerazione la care vecchie lire, che hanno fatto parte della nostra vita per tantissimi anni.

Degno di nota a tal proposito è il caso delle 1000 lire coniate nel 1970 con lo scopo di commemorare un evento importantissimo per la storia d’Italia: la breccia di Porta Pia. In questo frangente, non parliamo di una banconota ma, almeno per chi è molto giovane e ha fatto giusto in tempo a utilizzare le lire prima dell’avvento della moneta unica europea, di una moneta.

A quanto corrisponde il suo valore? Dato che si parla di un pezzo non rarissimo,a una somma di circa 20 euro. Diverso, però, è il caso della particolare serie in argento, coniata sempre per commemorare l’evento che ha decretato Roma capitale d’Italia.

In questo caso, abbiamo a che fare con pezzi che possono valere dai 500 ai 700 euro. Fanno eccezione le situazioni delle monete conservate alla perfezione. In questo frangente, infatti, si può arrivare anche a 1000 euro. Chiaro è che, nel momento in cui se ne ha dieci, si raggiunge una cifra esorbitante. Si tratta però di un’eventualità molto difficile: questa collezione speciale, infatti, è stata coniata in soli 2.5000 esemplari.

Un caso interessante da ricordare è quello delle 10mila lire di Alessandro Volta, banconota caratterizzata dalla presenza del celebre tempio comasco, costruito nel 1927 per commemorare i 100 anni dalla morte del grande scienziato.

Quando si parla di queste banconote, è necessario ricordare che, dal 1984 al 2001, anno in cui la lira ha chiuso la sua esistenza come moneta a corso legale, la Zecca dello Stato ne ha coniate diverse serie.

Attenzione: non tutte valgono tanto! Per trovare dei pezzi da collezione, dobbiamo guardare a un’annata specifica, ossia il 1986. In particolare, dobbiamo considerare le banconote caratterizzate dal numero di serie che inizia con XA. Si tratta di preciso dei pezzi compresi tra XA-000.001 e XA-600.000. Di queste lire, ne sono state coniate 600mila esemplari. Per questo, si può a ragione parlare di una banconota rara. Alla luce di ciò, i pezzi in fior di stampa, che praticamente non hanno circolato, valgono oltre 1000 euro l’uno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *