Mille Lire da collezione: quali sono quelle che valgono di più?

“Se potessi avere, mille lire al mese”: questo ritornello fa parte del testo di una canzone che, per tanto tempo, ha rappresentato la narrazione del benessere per eccellenza in Italia. Da allora sono passati tanti anni e in italia è entrato in vigore l’Euro. Oggi come oggi, le care vecchie mille lire non possono più essere utilizzate per comprare prodotti e servizi, ma permettono di guadagnare. Si può infatti parlare di veri e propri pezzi da collezione. Quali sono? Quanto valgono? Nelle prossime righe di questo articolo, cerchiamo di rispondere assieme a questa domanda.

Mille lire che valgono tantissimo: ecco quali sono

Quando si parla di 1000 lire che valgono tantissimo, un doveroso cenno deve essere dedicato a un pezzo relativamente recente. Di cosa stiamo parlando? Delle 1000 lire del 1995, caratterizzate dalla presenza di Maria Montessori, la madre della pedagogia in Italia. Per la precisione, si tratta dei pezzi contraddistinti dalla firma Fazio e Speziale. Essenziale è anche controllare il numero di serie, che deve iniziare con XC A. Davanti a questa situazione, si ha a che fare con pezzi che possono valere attorno ai 220 euro.

Diverso è il caso delle 1000 lire il cui numero di serie inizia solo con la X. In questo caso, infatti, si ha a che fare con un valore attorno ai 100 euro. Ovviamente parliamo di pezzi in fior di stampa, ossia di banconote che praticamente non hanno mai circolato.

Si potrebbe andare avanti ancora molto a parlare delle 1000 lire da collezione più interessanti. Tra queste, è possibile citare quelle di Giuseppe Verdi. Queste banconote, oggettivamente meno popolari rispetto a quelle di Maria Montessori, possono essere caratterizzate da un valore molto interessante.

Prima di dare qualche informazione in merito, facciamo presente che sono state coniate tra il 1962 e il 1969. Quanto valgono oggi?  In condizioni perfette, ossia il fior di stampa, siamo attorno ai 1000 euro. Ricordiamo che, quando si chiama in causa questa situazione, si inquadra una banconote che praticamente non ha mai circolato.

Nei casi in cui le 1000 lire di Giuseppe Verdi sono conservate con qualche piega, situazione molto comune, si parla di un valore compreso tra i 700 e gli 800 euro. Concludiamo facendo presente che, se si scopre di avere delle 1000 lire nei cassetti, per farle valutare è opportuno rivolgersi a siti specializzati in numismatica come Catawiki, in modo da avere una valutazione seria di tutti i pezzi proposti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *