Quanto valgono i dollari canadesi? La verità lascia tutti senza parole

Quanto valgono i dollari canadesi? Se stai leggendo questo articolo, significa che vuoi sapere qualcosa di più in merito. Nelle prossime righe di questo articolo, puoi trovare la risposta.

Quotazione dei dollari canadesi: ecco cosa sapere

Un dollaro canadese vale 0,64 euro. Parliamo di una quotazione in tempo reale in quanto, come nel caso delle altre valute, ci sono diversi fattori che possono influenzare il valore. Quali sono gli indicatori da considerare in questo caso?

Il principale è senza dubbio l’economia del Paese. Il Canada, l’ottava potenza economica al mondo, ha un PIL che dipende soprattutto dalle esportazioni. In primo piano, troviamo quelle verso gli Stati Uniti.

Si potrebbe andare avanti ancora molto a parlare degli aspetti che influenzano la quotazione del dollaro canadese. Tra questi, è possibile citare i tassi d’interesse. Un altro aspetto da considerare è il Purchasing Manager Index (PMI). Questo rapporto viene stilato in Canada con cadenza mensile. Di cosa si tratta di preciso? Di un rapporto contraddistinto dalla presenza delle risposte rilasciate da 175 dirigenti d’azienda in merito alla situazione degli acquisti del mese corrente confrontati con quello precedente.

Da non dimenticare, come nel caso delle altre valute, è l‘influenza dell’IPC, grazie al quale è possibile avere una misura efficace del paniere dei prezzi relativi a prodotti e servizi. Entrando nel vivo di questo indicatore, facciamo presente che esprime l’inflazione di un determinato periodo. Da non trascurare ai fini della definizione del valore del dollaro canadese sono anche i dati sull’occupazione.

Come investire sul dollaro canadese

Per investire sul dollaro canadese è necessario fare riferimento al Forex e in particolare alla coppia EUR/CAD. Nel momento in cui si decide di puntare su questo mercato, una buona soluzione prevede il fatto di ricorrere ai CFD (Contracts for Difference).

Cosa sono? Strumenti derivati che che permettono di speculare sull’andamento dell’asset – in questo caso la coppia valutaria, ma vanno bene anche per le criptovalute e le azioni – senza bisogno di acquistarlo. Ecco le strade da seguire per investire:

  • Apertura di una posizione long o di acquisto in caso di previsione di aumento di valore dell’asset.
  • Apertura di una posizione short o di vendita nell’eventualità contraria.

Un’ulteriore alternativa prevede il fatto di focalizzarsi sul Copy Trading, grazie al quale è possiibile replicare in maniera automatica le strategie di chi, dati alla mano successivamente condivisi su bacheche affine a quelle dei social, ha ottenuto successo facendo Forex.