Hai questi 50 centesimi? Incredibile, ecco quanto valgono!

Anche se fatichiamo a rendercene conto, esistono delle monete da 50 centesimi che possono valere tantissimo e che risultano di grande interesse per i collezionisti. Quali sono? Rispondiamo assieme a questa domanda nelle prossime righe di questo articolo.

Monete da 50 centesimi da collezioni: quali sono?

Sono diverse le monete da 50 centesimi che risultano interessanti per i collezionisti. In questo novero è possibile includere le monete coniate nel 2007. In questo caso, siamo davanti a una situazione davvero anomala. Questi 50 centesimi, immessi sul mercato in quasi cinque milioni di esemplari, sono molto difficili da trovare al giorno d’oggi. Questo contribuisce notevolmente all’aumento del loro valore, che si aggira attorno ai 10 euro a singolo pezzo.

Attenzione: in questo come negli altri casi da considerare, conta tanto lo stato di conservazione. Una moneta in fior di conio, ossia un pezzo che praticamente non ha mai circolato, varrà molto di più rispetto a pezzi conservati in stato meno perfetti.

Si potrebbe andare avanti ancora tanto a parlare dei 50 centesimi che vale la pena tenere nel momento in cui si scopre di esserne in possesso. Tra queste, è possibile citare i 50 centesimi risalenti al 2000 e coniati in Spagna. Queste monete valgono molto più rispetto a quelle sopra ricordate: parliamo infatti di circa 220 euro al pezzo. Come riconoscerle? Tra le loro caratteristiche è possibile citare la presenza della dicitura Cervantes / ESPAÑA / M“ sul recto e di quella 50 euro cent sul verso.

Come non citare poi i 50 centesimi coniati in Italia nel 2002? In questo frangente, abbiamo a che fare con un pezzo di colore anomalo rispetto alle altre monete del medesimo valore. Il motivo? Un errore nella lega metallica. Quanto valgono questi 50 centesimi speciali? Attorno ai 5/6 euro.

Non c’è che dire: quando si trovano dei 50 centesimi nel portafoglio, è il caso di guardare bene come sono fatti. Uno di questi, infatti, potrebbe essere il pezzo coniato in Francia nel 1999. In questo caso, a essere particolare l’aspetto, che appare particolarmente sbiadito. Risalente a un anno precedente rispetto all’entrata in vigore dell’euro, può valere fino a 350 euro. Fantastico, vero?

Dove acquistare e vendere 50 centesimi di valore

A questo punto, è naturale chiedersi dove trovare queste monete e dove vendere le proprie. I punti di riferimento sono diversi, ma alcuni vanno evitati. Tra questi è possibile citare portali famosi come eBay, sicuri ma da evitare per quanto riguarda merce come le monete. Molto meglio, infatti, sono siti specializzati come Catawiki, che consentono di usufruire di perizie da parte di esperti, garantendo il controllo su ogni transazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *