Risparmia di più l’uomo o la donna? Ecco la risposta

Sono tante le domande da porsi in merito al risparmio. Tra queste, rientrano le differenze tra i sessi. Risparmiano di più gli uomini o le donne? Nelle prossime righe di questo articolo, scopriamo assieme la risposta a questa domanda.

Risparmiano di più gli uomini o le donne?

A rispondere a questa domanda ci ha pensato una recente indagine commissionata dal sito Gimme5, una delle app più famose per chi vuole mettere da parte piccole somme, a parrire proprio dai 5 euro.

Ad analizzare concretamente i dati ci hanno pensato alcuni studiosi attivi presso la George Town University di Melbourne. Gli esperti in questione hanno monitorato le informazioni relative a 47.643 clienti di ambo i sessi. Il loro lavoro è stato riassunto nello studio dal titolo There’s an app for that: goal-setting and saving in the FinTech era.

Cosa si può notare analizzandone i dettagli? Prima di tutto che, se si ha intenzione di risparmiare soldi, è opportuno darsi obiettivi specifici. Questi ultimi, vengono raggiunti più facilmente dalle donne.

Soffermarsi sugli obiettivi è cruciale: dati alla mano, quando sono particolarmente definiti possono cambiare le cose nel 91% dei casi circa. Attenzione: questo non riguarda solo il risparmio, ma anche altri aspetti. In questo novero è possibile includere anche ambiti come la gestione delle attività nel tempo libero.

Tornando un attimo al risparmio vero e proprio, è opportuno sottolineare che, secondo l’indagine sopra ricordata, gli utenti tendono a risparmiare tenendo conto soprattutto di obiettivi a breve termine. L’ideale è partire da un budget iniziale di un migliaio di euro.

Le donne, come già ricordato, sono le risparmiatrici migliori. Per cosa mettono da parte i soldi? Gli esperti dell’università australiana hanno monitorato ovviamente i dati dell’app, sottolineando che le donne tendono a risparmiare soprattutto per la casa, ma anche per tutto quello che riguarda l’educazione e per il matrimonio.

In generale, si pongono obiettivi più onerosi rispetto a quelli degli uomini: può capitare che ci mettano più tempo per raggiungerli, ma nel percorso non perdono certo la grinta e vanno avanti fino alla fine.

Un altro dato interessante in grado di ‘fotografare’ le differenze tra uomini e donne nel risparmio riguarda il fatto che il gentil sesso, in generale, tende a iniziare già a 33 anni a risparmiare per le persone care. Gli uomini, cominciano a farlo nove anni più tardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *