WhatsApp: in Europa niente condivisione dati con Facebook. Ecco perché

WhatsApp non farà condivisione dati con Facebook in Europa. La notizia è stata confermata direttamente da Facebook Inc., l’azienda di Marc Zuckerberg proprietaria di entrambe le applicazioni. La motivazione è abbastanza semplice: il GDPR, il regolamento europeo per la protezione dei dati personali emesso nel 2018, vieta quanto l’aggiornamento di WhatsApp ha richiesto agli utenti di recente. Negli scorsi giorni, infatti, chi ha utilizzato WhatsApp ha dovuto accettare un nuovo regolamento d’uso dell’applicazione, che prevedeva una condivisione quantomeno parziale dei dati dell’applicazione con Facebook.

WhatsApp: in Europa niente condivisione dati con Facebook. Ecco perché

Nei giorni scorsi questa nuova modalità di condivisione dei dati aveva creato una vera e propria fuga di utenti, da WhatsApp a Telegram. Il timore di molti è che ciò che viene scritto nelle conversazioni potesse essere utilizzato a scopi diversi da quelli legati alle inserzioni, ma non dovrebbe essere così. In ogni caso, per tutti gli utenti europei, la modifica delle condizioni d’uso non comporterà alcun reale cambiamento proprio grazie al GDPR. WhatsApp, quindi, nel vecchio continente non girerà a Facebook eventuali riferimenti a oggetti, mete esotiche, e sogni e bisogni che comunichiamo attraverso l’applicazione.

Questo il testo del comunicato emesso da WhatsApp a proposito della condivisione dei dati con Facebook nel territorio Europeo: “Non ci sono modifiche alle modalità di condivisione dei dati di WhatsApp nella Regione europea, incluso il Regno Unito, derivanti dall’aggiornamento dei Termini di servizio e dall’Informativa sulla privacy. Non condividiamo i dati degli utenti dell’area europea con Facebook allo scopo di consentire a Facebook di utilizzare tali dati per migliorare i propri prodotti o le proprie pubblicità”.