Google ingloba FitBit: attenzione massima ai dati sulla salute

Google ha annunciato poche ore fa il termine del processo di acquisizione di FitBit. Il colosso di Mountain View acquista così la più importante azienda di produzione e distribuzione di dispositivi indossabili per il fitness come smartwatch e smartband, utilizzati da tantissime persone per monitorare l’attività fisica e lo stato generale di salute. Questo ha creato qualche timore tra gli utenti per il rischio che Google possa utilizzare i dati raccolti dai dispositivi per personalizzare ulteriormente gli annunci pubblicitari.  Le fonti aziendali hanno ovviamente tranquillizzato tutti dichiarando in modo esplicito che l’accordo per l’acquisizione riguarda soltanto i dispositivi e non i dati raccolti fino a questo momento, e che questi non verranno utilizzati per gli annunci di Google.

Google ingloba FitBit: attenzione massima ai dati sulla salute

I dati sulla salute e il benessere degli utenti Fitbit non verranno quindi utilizzati per le pubblicità Google. Sarà anche garantito l’accesso alle API Android che consentono ai dispositivi indossabili di interagire con gli smartphone Android. Per tutti gli utenti FitBit sarà inoltre ancora possibile sincronizzare i dispositivi con le app già utilizzate e prodotte da soggetti terzi. Proprio la tutela dei dati personali era stata al centro di alcune indagini dell’EDPB, il board europeo che in queste ore valuta l’aggiornamento di WhatsApp e le conseguenze per i suoi utenti. L’operazione è stata chiusa per la cifra record di 2.1 miliardi di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *