Truffa sulle monete false: ecco le più comuni del 2021

Le truffe riguardanti monete false e anche banconote sono purtroppo sempre più frequenti, di solito si tratta di soldi falsificati in modo quasi perfetto che l’onesto cittadino difficilmente a primo impatto riesce a riconoscere come falsi. Tra le monete la più contraffatta è sicuramente quella da 2 euro, perchè facile da far girare e poco controllata da chi la riceve. Per quanto riguarda le banconote invece, spesso è lo stesso cittadino che credendosi furbo cade nella trappola della truffa, perdendo soldi e a volte macchiando anche la propria fedina penale. Andiamo a spiegare quali sono le truffe più comuni del 2021 per quanto riguarda banconote e monete.

La truffa dei 500 euro

Questa truffa approfitta della decisione presa a livello europeo di non stampare più banconote da 500 euro a partire dal gennaio 2019 e della pochezza d’informazioni in merito a questa decisione. Il motivo della scelta di non stampare più i 500 euro è stata fatta perché si è ritenuto che un taglio così importante potesse essere di facile utilizzo per operazioni illegali.

I truffatori adescano la vittima di solito ricorrendo alle inserzioni che trovano on line. Fingendo di fare un’osservazione casuale informano il malcapitato del fatto che le banconote da 500 euro non avrebbero più corso legale in Italia. Nel caso il truffato sia uno straniero gli offrono banconote da 500 in cambio di tagli più piccoli promettendo anche di lasciargli una generosa commissione per il cambio. Di solito il primo scambio va a buon fine, ma al successivo, che sarà di ben maggiore valore se ne vanno col bottino e non lasciano nulla al malcapitato.

Questa truffa cambia quando il malcapitato è un italiano, a questi infatti i truffatori pensano di far fare un’affare acquistando la banconota da 500 euro ad un prezzo inferiore al suo valore dicendogli che ormai non è più valida sul mercato. Cosa assurda, perchè la banconota di 500 euro è ancora più che valida, non ha perso nessun valore anche se non è più stampata, quindi attenzione!

La truffa dei 2 euro

Passiamo ora alla truffa sulla moneta più contraffatta in Europa e cioè quella da 2 euro. Questa truffa è molto semplice da mettere a segno, perché spesso chi riceve un resto si preoccupa di controllare le banconote, ma mette in tasca le monete senza guardarle. Altro luogo di spaccio privilegiato è quello dei distributori automatici vecchi che non sono in grado di riconoscere la differenza tra monete simili.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *